Domanda:
Ho 24 anni con un figlio di 4 anni. Come gestire le domande scomode delle persone?
Ander Juaristi
2018-06-06 02:52:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho 24 anni e ho un figlio di 4 anni che è stato concepito per caso. Non conosco altri paesi, ma questo non è assolutamente normale nel mio (Spagna).

La madre di mio figlio e io ci siamo lasciati circa tre anni fa, ma andiamo d'accordo e ci rispettiamo. Sono felice nella vita e non ho la sensazione che la mia vita sia stata rovinata quando è nato mio figlio. Al contrario, non me ne pento. Ho un buon lavoro che mi piace, studi a livello di Master, buoni amici e una famiglia meravigliosa. Credo di stare facendo un ottimo lavoro crescendo mio figlio.

Tuttavia mi sento ancora molto a disagio quando alcune persone mi fanno determinate domande. Questo è diventato abbastanza normale con le persone con cui non ho un rapporto stretto: alcuni colleghi, soci in affari, alcuni vicini, ecc.

Sono davvero felice di parlare di mio figlio e non mi dispiace rispondere domande su di lui , come "Quanti anni ha?", "Che scuola frequenta?", o "come si comporta con gli altri bambini?". Ma non mi sento a mio agio quando le domande riguardano il fatto che ho un figlio . Tipo: "Come mai hai un figlio?". E una volta mi è stato chiesto direttamente " Perché hai un figlio?".

Indovina cosa? È venuto fuori che il secondo tipo di domande sono le più comuni di persone con cui non ho un rapporto stretto.

Non penso che queste persone dovrebbero porre domande del genere in primo luogo. Sono fermamente convinto che non gli chiederebbero se avessi più di 30 anni.

Qual è il modo migliore per far loro sapere che quelle domande sono inappropriate e mi fanno sentire a disagio, mentre allo stesso tempo non le fanno anche tu ti senti a disagio?

Il tuo punto principale è evitare le domande e rispondere, o piuttosto gestire meglio le domande? Queste sono due cose diverse, perché credo che tu possa accettarlo e rispondere onestamente facendo sentire tutti meglio. Penso che la domanda dal titolo non coincida con la domanda finale.
Il problema non è chiaro qui. "Perché hai un figlio?" è una domanda ** molto ** strana e la risposta letterale è ovvia. Quello che non hai detto esplicitamente, ma che immagino possa essere il caso, è che forse le persone nella tua zona generalmente non hanno figli fino a quando non sono molto più grandi; è così? Altrimenti, la tua domanda è confusa. In molti posti nel mondo, le persone sono considerate adulti e iniziano ad avere figli pochi anni dopo che sono fisicamente in grado. Dove mi trovo (negli Stati Uniti), la tua situazione è del tutto normale, quindi dovresti essere esplicito su quale sia il problema reale.
Ad esempio, fino a quando non ho finalmente visto le affermazioni verso la fine della domanda che lasciavano intendere che fosse troppo giovane, fino a quel momento mi stavo davvero chiedendo se fosse considerato troppo ** vecchio **. Anche allora, non ero sicuro che fosse effettivamente il problema poiché il problema non è mai stato dichiarato esplicitamente.
Chi fa queste domande? Un collega, uno sconosciuto sull'autobus o un potenziale interesse amoroso potrebbero avere tre risposte molto diverse.
** Si prega di non scrivere risposte nei commenti. ** Ignora le nostre misure di qualità non avendo la possibilità di votare (sia su che giù) sui commenti, oltre ad avere altri problemi [dettagliati su meta] (https: // interpersonal. meta.stackexchange.com/q/1644/31). I commenti servono a chiarire e migliorare la domanda; per favore non usarli per altri scopi. (cc @SSight3)
Qualcuno potrebbe spiegare perché questa domanda è intrinsecamente scortese? Questa è un'indagine onesta. Immagino che alcune persone possano vederlo come un inizio di conversazione. Capisco che potresti non volerne parlare, ma è perché senti di essere giudicato o qualcos'altro? Per favore, nota che non ti sto dicendo che dovresti parlarne contro la tua volontà, semplicemente non capisco perché questo tipo di domanda provoca forti sentimenti (a molte persone come sembra).
@tst bene, "perché hai un figlio?" o significa che il richiedente è totalmente inconsapevole di come avviene la riproduzione e ha bisogno di un piccolo disegno (improbabile) o sta implicando che c'è qualcosa di intrinsecamente sbagliato nell'avere un figlio.
* "Come mai hai un figlio?" * Presumibilmente devi avere tuo figlio con te perché questo accada. Potresti aggiungere un contesto su come le persone vengono a sapere che hai un figlio? Le persone chiedono a uomini o donne o che tipo di mix? Coinvolgi queste persone in conversazioni che portano a questo tipo di domande? Penso che qui manchi molto contesto.
Dodici risposte:
#1
+176
Kate Gregory
2018-06-06 03:02:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Normalmente, il modo per gestire domande eccessivamente invadenti e maleducate è fissare un po 'e poi dire

Mi scusi?

Dovrebbero capitare ripeti di nuovo la domanda, poi puoi chiedere

Mi stai seriamente chiedendo perché ho un figlio?

E poi fissa finché non si scusano. Non stai rispondendo alla domanda, anzi stai mettendo in dubbio la domanda, che nella maggior parte dei casi farà "ritirare" il richiedente. Ma anche se non lo fanno, non rispondi e "chiudi" quella via della conversazione.

Tuttavia, non vuoi metterli a disagio. Quindi, prova questo:

Sono sicuro che sai da dove vengono i bambini. Ah, è stato anni fa, ciò che conta ora è che lui sia qui e adoro essere suo padre.

E poi cambia decisamente argomento. Hai visto la partita ieri sera? Hai figli? Non sono deliziose queste tortine? Spero che stasera non piova. Accidenti, c'è molto traffico automobilistico oggi, no? Conosci il nome di quella canzone che sta suonando in questo momento? Dove hai preso quelle scarpe?

Ancora una volta, non stai rispondendo alla domanda (non vuoi, quindi non devi) e stai cambiando argomento in modo che la persona lo farà Non continuare a chiederti questo genere di cose. Il modo migliore per gestire una domanda che trovi scortese e invadente è non rispondere. Qui, tecnicamente hai risposto ricordando al richiedente da dove vengono i bambini (intendo davvero, come sei arrivato ad avere un figlio? Penso che possiamo capirlo) ma poi una frase segue che non hai intenzione di discuterne ulteriormente e poi un deciso cambiamento di argomento.

Ehi, grazie per la risposta! Puoi spiegare esattamente * perché * pensi che questa sia una buona idea? Perché dici di seguire questa linea di condotta? Qual è il processo di pensiero dietro questa risposta? Allo stato attuale, si tratta essenzialmente di un "Prova questo!" risposta. [Richiediamo] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/q/2003/31) che le risposte forniscano una sorta di spiegazione del motivo per cui suggeriscono questa soluzione. Inoltre, hai [esperienza personale o referenze] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/a/2994/8077) per sostenere la tua risposta?
Sono d'accordo con la risposta quando si parla di cultura anglosassone, ma la Spagna è completamente diversa e questo non funzionerà.
@OldPadawan Penso che la parte meridionale dell'Europa (le parti calde) siano tutte uguali (più o meno) su questo argomento. Perseguiranno la questione senza sosta e non penseranno di essere scortesi.
Seguendo la procedura descritta [qui] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/q/2993/1599), ho aggiunto un avviso di post a questo post. Lo so [lascia a desiderare] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/q/2995/1599), ma è tutto ciò che abbiamo in questo momento. Tieni presente che un riferimento su IPS può anche essere [esperienza personale] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/a/183/1599) e sentiti libero di segnalarci per rimuovere l'avviso dopo averne aggiunto supporto alla tua risposta.
C'è una fonte che mi piace di più, ed è una buona citazione per la prima riga [capitano imbarazzante: impostare i confini] (https://captainawkward.com/2016/11/12/917-how-to-set-boundaries- con-persone-che-pensano-confini-e-feriti-sono-manipolatori-aka-aiutano-implementano-consigli-di-confine)
Ho cancellato una conversazione secondaria; gente, per favore usa la sezione commenti per suggerire miglioramenti, non parlare del motivo per cui ti piace o non ti piace la risposta. Per affrontare le preoccupazioni di un altro utente, sì, meta è una fonte valida a cui fare riferimento per la politica.
#2
+83
apaul
2018-06-06 07:14:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo capivo spesso quando ero fuori con i miei figli ... Le persone a volte sono un po 'scortesi, ma quando si tratta dei tuoi figli dovrebbero davvero saperlo meglio. Il mio primogenito ha 16 anni, io 33. Le persone hanno avuto difficoltà a capirlo. Alcuni lo fanno ancora, ma diventare grigi in tenera età sembra aver aiutato.

Di solito li lascio semplicemente a disagio. Dicevano la cosa stupida, e io li guardavo come se fossero stupidi, finché non si rendevano conto di aver detto qualcosa di incredibilmente scortese e andavano avanti. So che probabilmente è più conflittuale di quanto vorresti essere, ma quando si tratta della tua relazione con tuo figlio hai tutto il diritto di esserlo.

È bello essere gentili, ovviamente, ma non tutte le situazioni richiedono di essere simpatico. A volte hai il diritto di mettere le persone un po 'a disagio quando hanno oltrepassato il limite.

Se è una situazione in cui devi essere gentile , come avere a che fare con il nuovo insegnante di scuola di tuo figlio, a volte deviare con l'umorismo funziona altrettanto bene:

Perché hai un figlio?
Sai, mi sono chiesto la stessa cosa ...

Perché hai un figlio?
La cicogna ha una politica di restituzione spietata.

Perché hai un figlio?
Non lo so? Un giorno mi ha seguito a casa.

Perché hai un figlio?
So di essere carina, ma sembro davvero così giovane?

La linea di fondo è che questa è una domanda molto scortese e hai il diritto di respingere un po '. Falli sentire un po 'stupidi per aver chiesto, ti è permesso.

#3
+40
MonkeyZeus
2018-06-06 20:29:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, le loro domande sono presentate in modo del tutto scortese e probabilmente sono retoriche. Quelle sono domande molto caricate e sembra che vogliano illecire un'emozione. Le persone che fanno questo tipo di domande di solito cercano di far sentire male qualcuno piuttosto che ottenere una risposta onesta, ma qui non succede nulla ...

Alla domanda "Come mai hai un figlio?" o "Perché hai un figlio?" Direi molto gentilmente qualcosa come:

Cosa intendi?

È molto importante dirlo con un tono di voce molto educato e accogliente in modo che il richiedente possa effettivamente dirti cosa ha in mente o cambiare il corso dell'azione.

Chiedendo questo lo costringi a fare un passo indietro e valutare se desidera davvero approfondire il proprio osservazioni meschine ed esporre la loro predisposizione bigotta.

Il modo in cui questa conversazione continua dipende dall'etichetta e dalla consapevolezza del richiedente.

La persona sceglierà di spiegare la propria incomprensione o il suggerimento e guida la conversazione in una direzione più positiva.

Sfortunatamente, penso che "ero solo curioso" sia abbastanza facile per il richiedente; indipendentemente da quanto educatamente viene posta la domanda.
@JohnT vero ma termina comunque la conversazione e fintanto che è stato chiesto educatamente, può comunque finire in termini amichevoli anche se leggermente imbarazzanti. Se continuano a spingere, puoi semplicemente ripetere il `` Perché me lo chiedi '' oa quel punto scegliere di essere più diretto nello spegnerli e questo mette il fardello della maleducazione interamente sull'altra persona.
Mi piace questa risposta perché aiuta a discernere l'intento del richiedente e rispondere in modo appropriato. Alcune persone chiederanno solo di giudicare, ma alcune persone sono solo curiose / interessate e non hanno cattive intenzioni anche se la domanda sembra scortese. Inoltre alcune persone sono socialmente inette e non capirebbero perché una domanda del genere è scortese senza che gli venga spiegata. Se la domanda non aveva intenzioni malvagie, mettersi sulla difensiva è controproducente.
#4
+33
Michael
2018-06-06 17:48:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È una cosa scortese da chiedere, ma non credo che la soluzione sia ricambiare con scortesia. Soprattutto se è così comune come dici, non vuoi avere la reputazione di essere irritabile.

Penso che la maggior parte di loro sia probabilmente solo sinceramente curiosa. Non pongono la domanda con tatto (se possibile), ma non attribuiscono mai alla malizia ciò che è adeguatamente spiegato dalla stupidità.

Io risponderei con un scherzo. "Risponde" alla domanda mentre si spera chiarisca che in realtà non vuoi rispondere alla domanda. Non li vergogna o li fa sentire in colpa per aver chiesto qualcosa di maleducato, né ti fa sembrare scortese nella tua risposta.

Qualcosa come:

Ahhh, don non preoccuparti. Quando sarai più grande i tuoi genitori ti diranno tutto su gli uccelli e le api

Potrebbe essere prudente cambiare argomento ("È fantastico però, un ragazzo così intelligente. L'altro giorno lui ... ") in modo che tu non dia loro l'opportunità di fare la domanda in modo diverso. Dovresti essere piuttosto inetto per non cogliere il suggerimento la prima volta, ma a volte le persone possono essere piuttosto incapaci.

Sebbene la commedia sia buona, è piuttosto passivo-aggressiva. Con una visione aperta e neutrale, possiamo rispondere onestamente: "Mi dispiace, non capisco cosa stai chiedendo". È vero, incoraggia più domande; ma li costringe ad essere più espliciti sul loro significato (dando loro spazio per tirarsi indietro).
@NigelTouch Forse si potrebbe dire in questo modo, ma non sono assolutamente d'accordo sul fatto che sia * necessariamente * passivo-aggressivo. Vengono dette tutte le battute in risposta a domande autentiche passivo-aggressive? A volte ** uno scherzo è solo uno scherzo **
@NigelTouch Fingere di essere stupido e non capire una domanda è altrettanto passivo-aggressivo se voglio interpretare la tua stupidità come finta. Ovviamente potresti anche non aver implicato malizia.
#5
+26
user5658
2018-06-06 07:06:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho iniziato a lavorare a tempo pieno quando avevo 16 anni.

Mi chiedevano continuamente "Perché non sei a scuola?"

Ci sono social aspettative associate sia all ' età che alle responsabilità . Quando non ci conformiamo allo standard, le persone si sentono obbligate a chiedere perché . Soprattutto se stai violando un'aspettativa che hanno sui giovani in generale.

Ci saranno persone che vedono un'opportunità per consegnarti la loro superiorità morale e ne approfitteranno per metterti a disagio per il loro piacere.

Ci saranno anche persone che ignorano semplicemente cosa vuol dire essere te a quell'età e riceveranno questo tipo di domande.

A tutti sopra rispondi solo

Non sono affari tuoi.

Ci vorrà del tempo prima che tu creda che sia privato e non hai per spiegarlo a tutti.

Una volta che accetti che questa è la tua vita e non devi spiegarla a nessun altro. Puoi quindi scegliere con chi vuoi condividere le ragioni e puoi dire loro la verità come la vedi tu. Senza dover placare alcune aspettative sociali riguardo all ' età e alle responsabilità .

Che ne dici di "Questa è una domanda piuttosto personale, non è vero?" Sorridi quando lo dici. È leggermente meno conflittuale.
@ShawnV.Wilson affermare se stessi non crea confronto. L'altra persona che insiste dopo che gli abbiamo detto che non sono affari loro è come definirei il confronto. A cui, l'unica risposta rimane "non sono affari tuoi". Non rispondere con un sorriso, non rispondere con un'altra domanda. Esponi i fatti e lascia che sia l'altra persona a occuparsene. È il problema con cui hanno posto la domanda.
@cgTag Quindi, se ti capisco, il modo in cui definisci "confronto" non include cose come insinuare che l'altra persona ha torto solo chiedendo o essendo curiosa? Personalmente io (e immagino l'autore del commento precedente) considererei che un tipo di confronto, solo un tipo diverso dall'insistenza verbale - indipendentemente dal modo in cui abbiamo diviso la "definizione che questa parola dovrebbe avere" i capelli, nella mia esperienza "è non sono affari tuoi "quasi sempre invoca reazioni emotive e atteggiamenti che spingono almeno la persona a ricevere quella risposta contro la persona che la dice.
@cgTag Ho avuto un giovane operaio alcuni mesi fa. Anche se non ho chiesto loro chiaramente perché non sono a scuola, ho chiesto se si trattava di un lavoro durante le vacanze, e se andavano ancora a scuola, o se hanno chiuso quel capitolo. Se avessero risposto "Non sono affari tuoi", avrebbero bloccato con successo qualsiasi conversazione avuta con me. Fondamentalmente sarei lì e mi assicurerei solo che facciano il lavoro per cui li pago. Spetta a tutti decidere se quell'atmosfera è preferibile rispetto alla possibilità di rompere il ghiaccio solo per "dimostrare il tuo punto". Cerca il rasoio di Hanlon. Non dare per scontato la malizia :)
"Non sono affari tuoi" è una risposta molto aggressiva che probabilmente ti farà guadagnare la reputazione di essere irritabile. La persona che fa la domanda potrebbe non vederla come una domanda scortese o potrebbe non capire perché ti infastidisce, nel qual caso vedrà la tua risposta come una reazione eccessiva e non aiuterà la situazione.
C'è una differenza tra "Questo è un lavoro in vacanza" e "Perché non sei a scuola". "Perché non sei a scuola" è un attacco aggressivo a tutto ciò che il giovane sta facendo. È un'affermazione audace che stiano conducendo tutta la loro vita in modo sbagliato. "Non sono affari tuoi" è una risposta del tutto appropriata a questo. @Aaa quindi pensi che avere soldi ti darebbe il diritto di essere scortese? E seriamente, non sono affari tuoi.
#6
+21
Flater
2018-06-06 15:07:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Affrontare l'apprensione.

Quando mia madre ha annunciato la sua gravidanza, mio ​​nonno era preoccupato perché non era stato pianificato.
La sua risposta è stata semplice: "Non pianificato è non è la stessa cosa indesiderata. " Questo ha concluso la conversazione lì perché doveva essere d'accordo con la distinzione.

Hai opzioni simili qui:

  • Unplanned non lo è lo stesso di indesiderato.
  • Indipendentemente dall'età, ero pronto per un bambino.
  • Ho preso una decisione e era quello giusto.

Non si tratta di coinvolgerli nella discussione, si tratta di spiegare rapidamente perché la discussione potrebbe non essere rilevante da discutere per cominciare. Tutte e tre le risposte interrompono molto rapidamente la conversazione sottolineando che il presupposto (troppo giovane, non pronto, disinformato) semplicemente non è corretto per cominciare.


Avere a che fare con il sottile soapbox. / strong>

Ma non mi sento a mio agio quando le domande riguardano me che ho un figlio. Tipo: "Come mai hai un figlio?". E una volta mi è stato chiesto direttamente "Perché hai un figlio?".

Queste domande vengono poste con un programma nascosto: suggerendo che [la tua presunta età] è troppo piccola per avere figli .

Avere questa opinione va bene (a ciascuno la propria). Non mi dispiace un dibattito aperto su questo argomento. Potresti non farlo, e anche questo va bene. Ma si tratta di eludere apertamente la discussione e suggerire di accettare di non essere d'accordo.

Tuttavia, qui c'è una cosa secondaria: le dichiarazioni iniziali. Facendo la domanda, aggiungono implicitamente la loro opinione e il presupposto che sia corretto.
Un classico esempio è chiedere a qualcuno "hai smesso di picchiare tua moglie?". Rispondere "sì" o "no" farà sempre sembrare che tu sia implicitamente d'accordo sul fatto che hai picchiato tua moglie.

Se li coinvolgi in una discussione su giovani genitori, hai implicato che tu stesso ti senti come se fossi troppo giovane per essere un genitore ("se la scarpa calza"). Se sei tu ad allevare la giovane età, allora tecnicamente non ti hanno detto che sei troppo giovane, quindi non può essere biasimato per aver menzionato la loro opinione.

La soluzione qui è di non rispondere alla sottile implicazione e rispondere alla domanda come chiesto, senza fare inferenze di sorta.

Questo significa combattere efficacemente il fuoco con il fuoco (manipolando la conversazione lontano da dove è stata manipolata), ma in un modo abbastanza innocuo. Consente di eludere l'argomento senza attriti se si sceglie una risposta divertente invece che combattiva.

"Come mai hai un figlio?"

  • Oh. i tuoi genitori non hanno parlato con te?
  • Rapporti sessuali.
  • Ordine Amazon.

"Perché hai un figlio? "

Le domande inutili sul" perché "generalmente meritano un" perché no? " risposta. Termina rapidamente le discussioni in cui il richiedente non aveva in mente una domanda specifica ed è più semplicemente impegnato in una spedizione di pesca per trovare cose contro cui discutere.

Un'alternativa sarebbe etichettare la domanda come filosofica ed eludere esplicitamente la discussione del tutto.

Altre risposte sono possibili, ma sono generalmente considerate più combattive.

#7
+14
Phil M Jones
2018-06-06 19:33:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Proverei a spostare l'argomento il più rapidamente possibile rispondendo con qualcosa del tipo:

Essere un giovane papà non faceva parte del mio "grande piano", ma lo sono Sono contento che sia successo, perché è la cosa migliore che sia successa nella mia vita.

Poi passa a parlare degli aspetti positivi che ne sono derivati.

Mia figlia ha dato alla luce a 17 anni un bambino prematuro di 12 settimane. Ora è più forte, più responsabile, più equilibrata e più amorevole di ogni ventenne che conosco. Riceve domande simili, ma tende a rispondere con "Succede. E non lo cambierei per niente al mondo". E come nonno di 50 anni di una leggenda di quasi 3 anni di un nipote, non potrei essere più d'accordo.

#8
+12
Otto V.
2018-06-06 13:47:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho 26 anni e riceverò mio figlio tra circa 2-3 settimane. Quando l'ho detto ai miei colleghi (che hanno 5-7 anni in più e non hanno figli), la situazione era abbastanza simile.

Nella tua situazione avrei scelto 2 possibili risposte alla domanda " hai un figlio? ".

Penso che sia stato detto tutto, se gli chiedi:" Perché tu / non lo fai ? " Dà al richiedente abbastanza tempo per pensare alla sua domanda e rendersi conto che potrebbe essere stata una cattiva idea chiederla. Anche questo tipo di "contro-domanda" blocca ulteriori domande su di te.

Nel tuo caso specifico puoi anche dire che hai terminato gli studi e vuoi avere una famiglia / figlio adesso. A mio parere questo è un motivo abbastanza buono e semplice.

#9
+7
Maciej
2018-06-07 12:48:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Contrariamente alle opinioni più popolari, non percepisco queste domande come scortesi o offensive. Forse non dovresti farlo anche tu?

Gli esseri umani sono, in generale, creature curiose, interessate a qualsiasi cosa al di fuori L'ordinario. Certamente in Europa essere un padre single alla Tua età non è normale, quindi non sorprende che attiri l'attenzione. Non c'è nulla di dannoso in questo, di per sé.

Allora perché non condividere i punti principali della tua storia? È positivo e scalda il cuore, un "buon fine" per una situazione altrimenti triste. Nell'era dei genitori iperprotettivi, delle multinazionali avide, del terrorismo e dei governi deboli e corrotti, penso che tutti sarebbero felici di sentire parlare di un giovane che ha resistito alla sfida e ha fatto un buon lavoro.

E se qualcuno ti pensa meno, allora sai qual è il valore di questa persona e quindi non è necessario preoccuparsi di quella particolare opinione.

L'apertura e l'onestà vengono dimenticate , ma armi potenti. Non hai fatto nulla di sbagliato e non c'è motivo di nasconderti.

Ehi, grazie per la risposta! Puoi spiegare esattamente * perché * pensi che questa sia una buona idea? Chiediamo che le risposte forniscano una sorta di backup, come l'esperienza personale o una fonte esterna, per il motivo per cui suggeriscono questa soluzione e, sfortunatamente, al momento questa risposta non sembra farlo.
@ArwenUndómiel Secondo la seconda frase del tuo commento: Oh, ma lo fa, esplicitamente: "È positivo e che scalda il cuore, un 'buon fine' per una situazione altrimenti triste. Nell'età di [...] Penso che tutti lo farebbero sii felice di sentire parlare di un giovane che ha resistito alla sfida e ha fatto un buon lavoro. "Questo è uno dei motivi per cui penso sia una buona idea. Potevo lanciarne altri, ma non volevo creare un lungo muro di testo, che la gente avrebbe trovato illeggibile e noioso.
@ArwenUndómiel Come per la parte rimanente del commento di You: Temo di dover confessare che non riesco a immaginare come dovrebbe essere. Potete fornire esempi di domande che lo fanno?
@ArwenUndómiel Si potrebbe dire di molte altre risposte qui, inclusa quella con il maggior numero di voti. Perché scegliere questo in particolare?
@Pharap - Perché mi è capitato di notare questo. Non ho il tempo o la voglia di leggere tutte le risposte sul sito. Tuttavia, se noti che anche altre risposte non soddisfano lo standard, contrassegnale come "Nessuna risposta";)
#10
+5
walen
2018-06-07 20:00:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Compagno spagnolo qui, nel caso sia importante.

La maggior parte delle volte quando le persone mi fanno questo tipo di domande, trovo che la risposta migliore sia ribaltare la domanda contro di loro :

D: —Come mai hai un figlio? / Perché hai un figlio?
A: - E perché non dovrei averne uno?

Questo di solito è seguito da un imbarazzante "Beh ... ehm ... perché, sai ..." da parte loro, aspettandosi che tu finisca la frase con il motivo "ovvio" (per le loro menti giudicanti).
Naturalmente , dovresti semplicemente ignorare questo silenzioso grido di aiuto e attendere pazientemente la loro risposta, magari aggiungere un po 'di pressione ( "No, seriamente, perché?" ), finché non "capiscono" e cambiano argomento - - si spera per sempre.

Con questo, stai essenzialmente andando all-in e dicendo: So cosa stai pensando, ma dovrai farne crescere un paio e dirlo davvero forte in faccia; oppure stai zitto.

Di solito stanno zitti.

Dire cose cattive faccia a faccia è difficile, ed è per questo che funziona.

Di tanto in tanto, però, potresti ricevere una risposta reale, come "perché sei troppo giovane / sei troppo povero / sei ancora inesperto / no sabes nada, John Nieve" . Buono! Ora hai un'opinione specifica che puoi chiudere con una risposta specifica.
Ormai sono sicuro che hai già sentito ciascuna di queste affermazioni una dozzina di volte e sai come rispondere, ma altre risposte in questo thread può aiutarti a farlo se non lo fai. Alcune possibili opzioni:

  • Troppo giovane? Molte persone della mia età hanno figli senza problemi. / Preferisco essere un padre giovane e felice che avere a che fare con un adolescente di 50 anni.
  • Troppo povero? Lavoro sodo e sono single, quindi in realtà posso salvare più della maggior parte delle persone.
  • Troppo inesperto? Nessuno nasce sapendo tutto, meglio iniziare adesso. / Sicuramente 4 anni prima della maggior parte delle persone senza figli che parlano a crepapelle ...
  • Conosci i nodi? Sono il padre dei draghi, e quello di 4 anni sta prendendo a calci in culo!

Naturalmente, puoi sempre disarmare questi commenti con un semplice e diretto "Bene, questo è il tuo _tuo_ opinione ".

#11
+2
M C
2018-06-07 19:45:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Personalmente troverei questa domanda scortese. La mia vita personale non è affar loro a meno che io non lo voglia. La mia risposta a queste domande sarebbe un lieve rimprovero espresso sotto forma di scherzo. Un esempio specifico di come lo farei è: "Beh, quando una mamma e un papà si vogliono molto bene ...". Questo aiuterebbe (si spera) la persona che chiede di capire che non le darò una risposta diretta. Le parole specifiche dette dovrebbero cambiare in base alla cultura e non posso dare un suggerimento preciso per l'Europa o la Spagna.

Questo tipo di risposta fa sapere alla persona che hai sentito la domanda. che non sei pronto a dare una risposta seria alla domanda che hanno posto. Rispondere alla domanda in un modo che si potrebbe rivolgere a un bambino sembra molto scortese in superficie. Tuttavia, è un modo relativamente delicato per sottolineare che ritieni che la domanda che ti viene posta non sia appropriata. Se la persona che fa la domanda insiste sul problema, va bene andare con qualcosa di più diretto come "Questa è una domanda piuttosto personale. Non risponderò".

#12
  0
clark
2018-06-17 04:03:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono due parti che vogliamo realizzare, far capire loro che trovi la loro domanda inappropriata e non metterli a disagio.

Nella mia esperienza personale questo può essere fatto riconoscendo che la loro domanda era un merito, ma allo stesso tempo non sono affari loro.

Quindi, lungo questi tempi, direi:

Capisco che non sia molto comune per qualcuno della mia età avere un figlio, ma questa domanda è piuttosto personale.

Rispondendo nel modo precedente, presumi solo che la loro domanda sia stata scatenata da un'improvvisa curiosità e non abbia avuto alcun malinteso, ma allo stesso tempo è fuori dai limiti. La curiosità potrebbe essere stata un sottoprodotto del fatto che hai un bel lavoro, stai facendo un master e allo stesso tempo stai crescendo un figlio, il che suona piuttosto impressionante, che sarebbe un altro motivo per cui personalmente mi asterrei dall'assumere malinteso.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...