Domanda:
Come posso aiutare un amico timido a essere meno timido?
Crafter0800
2017-07-01 19:46:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tra poche settimane trascorrerò una settimana con un caro amico, e come parte di questo abbiamo in programma di andare in vari posti (tramite autobus) e di uscire in pubblico insieme molto. Tuttavia la mia amica è molto timida e mi chiedevo se in un modo potevo aiutarla a essere meno timida e più estroversa? Non solo per aiutarla a godersi il tempo (ovvero non deve fare affidamento su di me per fare cose con gli altri), ma anche così in futuro sarà più indipendente.

Alcuni esempi di ciò che vorremmo fare:

  • Prendere un autobus per varie località (e acquistare i biglietti lì)
  • Ordinare cibo in un ristorante / bar
  • Entrare in determinati luoghi ( come le aree di fiducia nazionali) e l'acquisto di biglietti per accedervi
  • Acquisto di souvenir / regali nei negozi locali
  • Parlare con la mia famiglia (non la sua), non averli mai incontrati prima

E anche alcuni esempi di ciò che la definisce una persona "timida":

  • Spesso non parla con altre persone. Con gli amici in realtà è molto vocale e rumorosa, ma intorno a persone che non conosce (in pubblico), spesso dice molto poco / niente. Se è impegnata in una conversazione con qualcuno che non conosce (o non conosce bene), non partecipa molto bene alla conversazione.
  • Spesso evita di interagire con estranei, preferendo che altre persone acquistino cose (come i biglietti per lei) o parlare anche per lei quando si entra nei luoghi.
Che tipo di cose farete voi due durante la settimana? Ci sono situazioni in cui la sua timidezza è migliore o peggiore? So che alcune persone (me compreso) potrebbero provare timidezza per certe interazioni ma non per altre, e mi piacerebbe sapere se questo potrebbe essere il caso per lei.
@HDE226868 ha modificato la domanda per includere potenziali attività
Che dire di queste attività con cui si sentirebbe a disagio? Se non parla con un venditore di biglietti per acquistare un biglietto o ordinare cibo in un ristorante da un server, è piuttosto estremo e probabilmente non sarà qualcosa che puoi "aggiustare" ... è qualcosa che dovrebbe cercare aiuto professionale perché se influisce negativamente sulla sua vita quotidiana.
Per favore [modifica] questo per definire le caratteristiche "timido" del tuo amico.
Domanda modificata per includere alcune caratteristiche del mio amico. Vale la pena notare che questo era solo per i futuri lettori da rivedere, poiché la domanda è stata chiusa DOPO che ho accettato una risposta; tuttavia, se qualcuno ritiene di avere risposte uniche, è libero di pubblicare e potrei considerare di accettarle :)
Tre risposte:
#1
+13
GregJarm
2017-07-01 21:54:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per cominciare, vuole aiuto? Se la risposta è sì, tu e lei dovreste essere in grado di trovare modi per aiutare. Suggerirei di chiederle di immaginare una situazione in cui normalmente sarebbe timida ma vorrebbe essere meno timida. Falle definire "meno timido" come un risultato accettabile, potrebbe essercene più di uno. Probabilmente avrà risultati che potrebbero essere troppo grandi per ora, ma lasciali perdere per un minuto.

Ora puoi chiederle di fare un brainstorming con te sui modi per raggiungere questo risultato. Potresti fare un gioco: "immagina di avere la bacchetta magica e puoi farti fare qualsiasi cosa ... cosa ti costringi a fare?"

Da questo dovresti avere un elenco di cose che pensa di potrebbe fare per ottenere il risultato desiderato. Ora puoi guardarli e lavorare con lei per valutarli in base a quanto lei pensa che sarebbero efficaci. Ricorda i primi 3-4. Ora prendi l'intera lista delle possibili azioni e lavora con lei per valutarle su quanto è probabile che sia in grado di farle. Si spera che troverai alcune sezioni trasversali delle azioni migliori per l'efficacia e delle azioni migliori per probabilità e ora puoi chiederle come potresti aiutarla con quelle.

Se il risultato desiderato è troppo grande potresti diventare debole indica che è probabile che compia una qualsiasi delle azioni. Potrebbe essere necessario suddividere il risultato in parti più piccole. Aiutala a camminare all'indietro come un sentiero di briciole per trovare un primo passo più piccolo e poi ripetere il processo.

In tutti i passaggi, cerca di pensare in modo piccolo, chiaro e non ambiguo. Misurabile se vuoi.

Aggiungo che se non vuole aiuto, non dovresti spingerla a fare cose con cui è a disagio.
#2
+8
dei gratia regina
2017-07-06 05:58:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La timidezza non è qualcosa che possiamo facilmente evitare di diventare; la genetica e le esperienze di vita contribuiscono entrambe ad esso, insieme al modo in cui siamo cresciuti. In aggiunta al fatto che molte persone timide non si rendono conto che ci sono modi per evitarlo: la timidezza viene quindi considerata come un tratto della personalità non risolvibile. Anche se una persona timida sa che ci sono modi per aiutare, la timidezza per sua stessa natura potrebbe impedirgli di chiederlo.

Questo articolo su Psychology Today spiega bene la timidezza, compresi i fattori che contribuiscono:

Genetica:

Secondo lo sviluppo lo psicologo Jerome Kagan, Ph.D. e colleghi dell'Università di Harvard, fino a un terzo degli adulti timidi sono nati con un temperamento che li ha portati a farlo . Il team è stato in grado di identificare la timidezza nei bambini piccoli prima che le condizioni ambientali abbiano un impatto.

...

Ulteriore prova di un contributo biologico alla timidezza è un modello di ereditarietà che suggerisce la trasmissione genetica diretta da una generazione all'altra . È più probabile che genitori e nonni di bambini inibiti riferiscano di essere timidi da bambini rispetto ai parenti di bambini disinibiti, Snidman ha scoperto in uno studio.

Esperienze di vita:

La maggior parte della timidezza si acquisisce attraverso le esperienze di vita .

Come siamo cresciuti:

Alcune persone nascono con un inclinazione capricciosa alla timidezza. Ma anche quell'eredità non condanna a una vita di distogliere gli occhi degli altri. Molto dipende dalla genitorialità .

...

L'incidenza della timidezza varia da paese a paese. Gli israeliani sembrano essere gli abitanti meno timidi del mondo. Un fattore determinante: stili culturali di attribuire lodi e biasimi ai bambini .

Ma a volte la timidezza può essere superata, almeno in una certa misura. L'articolo afferma anche:

Nonostante la presa biologica della timidezza, ora ci sono modi specifici e ben documentati per superare i suoi effetti paralizzanti.

Come menzionato da Kev Price nei commenti, CBT (Cognitive Behavioral Therapy ) ha dimostrato di aiutare. Non sono sicuro se avresti la possibilità di incorporare un po 'di questo in una visita di una settimana, ma potrebbe essere qualcosa da suggerire al tuo amico. Ecco una buona panoramica di cos'è la CBT e di come può essere d'aiuto.

In riferimento al commento di Catija sopra: non essere in grado di parlare alle persone quando essere timido è molto normale . Quella caratteristica è praticamente la definizione di timidezza da parte dei profani. Abbiamo fobie per descrivere i casi estremi: paura di uscire di casa, paura del pubblico, ecc.

Per rispondere alla tua domanda:

L'elenco di iniziare le attività sembra un buon inizio. Le cose principali da ricordare sono:

  • Inizia in piccolo
  • Datti sempre le spalle

Il secondo punto può significare qualsiasi cosa dal non partire loro di badare a se stessi a una festa affollata, di lasciare allegramente quella festa affollata con loro 5 minuti dopo il tuo arrivo perché è troppo travolgente per loro.

Ricorda anche che il tuo amico potrebbe accettare di andare a svolgere una certa attività, ma ritirati quando sarà il momento. Questo non è motivato da nulla in particolare (tranne a volte, dal panico) - il più delle volte è perché la persona timida ha pensato: "Certo, posso farlo", ma man mano che il tempo si avvicina si rendono conto di quanto sia imbarazzante, opprimente o lontano potrebbe essere fuori dalla loro zona di comfort.

Se ciò accade, assicurati che sappiano che non li stai incolpando o giudicando e vedi se riesci a parlare di cosa sta causando la reticenza o l'angoscia. Non cercare di discutere i loro punti, ascolta e basta. Se lo desiderano, potete provare a pensare a un'altra attività con cui sostituirla.

Man mano che il tempo passa e il tuo timido amico inizia a fidarsi del fatto che non lo giudicherai, non lo denigrerai, non lo convincerai a fare qualcosa o gli dirai che ha bisogno di aiuto mentale, è probabile che questa fiducia dia loro più fiducia per provare cose nuove. Pratica, pratica e cerca di formare alcune abitudini più estroverse. A volte tutto ciò di cui una persona timida ha bisogno è un "partner nel crimine" - qualcuno che diffonda l'imbarazzo, o simili. Inoltre, per qualche motivo, un'attività lontano da casa può essere più allettante di una per strada.

Queste attività ti aiuteranno a mettere i pensieri e i ricordi di queste buone esperienze contro i pensieri negativi di solito del tuo amico ha a che fare con situazioni del genere. Più buone esperienze avranno, minore sarà l'impatto dei precedenti fattori contributivi; questo è fondamentalmente ciò che fa la CBT, tranne per il fatto che cerca di renderti più consapevole dei pensieri negativi che hai in modo da poterli contrastare di proposito. Quindi le tue attività potrebbero avere elementi della CBT senza nemmeno che tu ci provi.

La pazienza è la chiave; molto probabilmente la tua amica ha convissuto con questo per tutta la vita, quindi probabilmente ci vorrà del tempo prima che lei esca dal suo guscio. E a volte le persone timide semplicemente non lo fanno. Almeno avrai avuto modo di trascorrere del tempo di qualità con il tuo amico.

Non sono d'accordo con la tua affermazione iniziale di "Essere timidi non è qualcosa che possiamo aiutare" mentre prosegui descrivendo un processo di aiuto. Anche la terapia cognitivo comportamentale (CBT) ha una base di prove che mostra che la timidezza / ansia sociale può essere gestita e modificata. Tuttavia sono d'accordo con la maggior parte del resto della tua risposta
@KevPrice Questo è un buon punto. Modificherò la mia risposta per risolverlo. E grazie per il promemoria sulla CBT. Non sono sicuro che l'Operatore sarebbe in grado di incorporarlo nella settimana che trascorreranno con il loro amico, ma vale la pena menzionarlo.
@KevPrice Ho modificato la risposta .. ancora non sono sicuro che il primo paragrafo dica quello che voglio, ma per ora lo lascio.
:) ben ricercato
#3
+1
PCARR
2017-09-05 01:22:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La timidezza è spesso una parte intrinseca della propria personalità e talvolta quella persona deve imparare attraverso l'esperienza di vita come semplicemente "accantonarla" in determinati momenti. Forse potresti ricordarglielo gentilmente ?

In pubblico, fai attenzione a non permettere con discrezione la sua continua timidezza. Se preferisce che altre persone effettuino l'acquisto / l'interazione, va bene. Ma se non è costantemente costretta a farlo, in questa situazione è protetta e questo le permette di rimanere timida.

Molta timidezza può essere attribuita a una perdita (o mancanza) di fiducia sociale, che può essere basato sulla (mancanza di) esperienza ed è tipicamente associato a una paura eccessivamente sviluppata di imbarazzo .

È un tratto comune che di solito è mitigato (o rafforzato) come persona invecchia e si nutre di esperienze di vita.

Non può essere cancellato ma può essere superato. Il raggiungimento di questo di solito dipende da una combinazione di quoziente emotivo, esperienza di vita e ragionamento sociale cognitivo maturo. Di conseguenza, una persona timida può o meno essere dotata degli strumenti per vincere la timidezza.

La timidezza tende a svanire nei momenti di azione e si manifesta nei momenti di inazione.

Inevitabilmente, la vita presenterà a una persona situazioni in cui non ha tempo per essere timido, o semplicemente non può permetterselo. Che si tratti di una vera emergenza o di un momento chiave negli sport di squadra. In questi momenti, la timidezza svanirà ed è in questi casi che si può imparare ad essere più audaci. Problematicamente, tuttavia, la timidezza è un modello di comportamento confortevole in cui si può facilmente ricadere di nuovo.

La sua timidezza può essere il risultato di una sovrabbondanza di preoccupazione per ciò che gli altri (possono) pensare di loro. Un vecchio mantra che consiglierei al tuo amico:

Nei tuoi 20 e 30 anni ti preoccupi di ciò che gli altri pensano di te.

Nei tuoi 40 e Negli anni '50 smetti di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te.

Nei tuoi 60 e 70 anni ti rendi conto che nessuno ha mai pensato a te in primo luogo.

Anche la timidezza viene mitigata con l'invecchiamento. Quando sei vecchio, ti importa davvero di meno di ciò che gli altri pensano di te. In sostanza, non hai tempo per essere timido.

La vita è troppo breve. Puoi anche ricordarlo gentilmente!



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...