Domanda:
Cosa fare quando qualcuno serve pollo dopo che hai detto loro che sei vegetariano?
r m
2017-06-30 15:18:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa domanda apre un ampio spettro di sotto-domande come gli standard religiosi (halal, kosher); legati alla salute (intolleranza al glutine); e stile di vita / questioni etiche (vegetariano). Pertanto, mi concentrerò sull'esempio più ristretto della vita reale.

Un vegetariano è invitato a casa di un amico / conoscente occasionale per un pasto. Il vegetariano spiega diligentemente all'host / hostess di essere vegetariano e gli viene assicurato che non sarà un problema. Quando viene servita la cena, il pollo è al primo posto come piatto principale. "Spero che vada bene", dice il conduttore, "ci siamo assicurati che non ci fosse carne".

Qual è la cosa giusta da fare, in un contesto sociale? Per mangiare i contorni dopo aver spiegato l'equivoco; prenderne un po 'per evitare di mettere in imbarazzo l'ospite; o qualche altra azione?

C'è un [vegetarianism.se]; potrebbe valere la pena controllare se hanno già una domanda al riguardo.
Ritirerò felicemente questa domanda all'altro forum, tuttavia, l'ho sollevata qui poiché quando eravamo in fase di definizione si è notato che alcune sovrapposizioni erano inevitabili e che questo apre una domanda più ampia che potrebbe includere lo spettro menzionato nella frase di apertura . Altrimenti, potrebbe essere necessario visitare i siti vegetarianismo, ebraismo e islamici e mancare di una discussione più ampia sulla discussione interpersonale.
Oh, non sto dicendo che non dovrebbe essere qui! È una buona domanda per questo sito e l'ho votata positivamente. Solo che quel sito potrebbe anche avere una certa conoscenza dell'argomento.
Come domanda generale, da dove vieni? Perché, da dove vengo io, molte persone sono vegetariane e c'è un profondo livello di comprensione tra i vegetariani e i non vegetariani.
Non ho visto l'uso del pollo in questo contesto, ma ho visto l'uso del "pesce".
Tre risposte:
#1
+14
user157
2017-06-30 20:31:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Essendo io stesso vegetariano, ho dovuto affrontare una situazione simile alcune volte. Inoltre, non sono vegetariano per scelta, ma per nascita e vincolato dalla religione, quindi sono molto più fedele della maggior parte delle persone e non mangerò MAI cibo non vegetariano, indipendentemente da quanta pressione dei miei coetanei / di altra natura sono sotto.

Comprendendo le circostanze, questo potrebbe essere il caso in cui la persona che ti ha servito cibo non vegetariano (pollo, come hai detto) riteneva che il pollo fosse una dieta vegetariana secondo i suoi standard, e considerava la carne rossa, come il montone, il manzo o il maiale come "carne vera". Questa è quindi una questione della sua idea di ciò che è considerato vegetariano e cosa non lo è (sebbene nella maggior parte dei casi, sicuramente non lo sarebbe ). In questo caso, per prima cosa chiarisci al tuo ospite che la tua idea di cibo non vegetariano è diversa dalla loro e chiedi loro se c'è qualche altro cibo disponibile. Nel caso non ci fosse nient'altro, vattene, con tutta la gentilezza, e trova un altro pasto. Se sei disposto a mangiare solo i contorni, vai avanti e fallo.

Potrebbe anche essere il caso che la persona in questione lo faccia apposta, per umiliarti, il che sarebbe piuttosto immorale e scortese da parte sua, poiché probabilmente sarebbe contro la tua stessa religione consumare cibo non vegetariano. In tal caso, se puoi essere sicuro che questo è stato fatto intenzionalmente, allora devi assolutamente affermare di essere vegetariano e che non puoi mangiare nulla che contenga prodotti animali. Sii educato mentre lo fai, poiché non sarà bene scagliarsi contro molte persone, che probabilmente vogliono vedere proprio questo. So davvero come ci si sente e non mi fa sentire affatto bene.

Se una parte qualsiasi della mia risposta insulta qualcuno, fatemelo sapere, me ne prenderò sicuramente cura.

Sono d'accordo con la maggior parte di questo, tranne che in un contesto sociale, ho trovato meglio restare e mangiare quello che posso piuttosto che andarmene. Un pasto a casa di qualcuno non riguarda solo il cibo, quindi se c'è qualcosa lì puoi mangiare, restare, mangiarlo e socializzare. Puoi ottenere più cibo da solo in seguito. (Tutto ciò presuppone che tu non abbia una ragione medica che precluda il ritardo della maggior parte del tuo pasto.)
@MonicaCellio Sono d'accordo con te su questo ... Sono sicuro che restare è una buona idea se c'è stato un vero malinteso, ma se qualcuno vuole vederti contorcersi sulla sedia, è meglio andarsene che restare ed essere il sedere delle battute delle persone.
#2
+10
Casebash
2017-07-01 15:37:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti dire qualcosa del tipo: "Oh, mi dispiace, sembra che ci sia stato un malinteso qui. In realtà non mangio carne, sia bianca che rossa. Non preoccupati, mangerò solo tutto il resto ".

Potrebbe non piacere non avere un pasto completo ed è terribilmente sciocco da parte della persona presumere che il pollo stia bene, ma questo sarebbe l'approccio educato .

Questo potrebbe non essere sciocco ma culturale. Ad esempio, alcune interpretazioni religiose del non mangiare carne includono solo i mammiferi.
#3
+4
user57
2017-07-02 22:55:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Rispondo che questo è un giro di boa, comprendendo il punto di vista dell'ospite.

La maggior parte delle persone che hanno ospiti, vogliono compiacere i loro ospiti, metterli a loro agio e accoglierli. L'ospite desidera che gli ospiti si godano la loro cena e si allontanino dalla visita, con la sensazione di essere accolti ea proprio agio.

La maggior parte delle persone non si offende se qualcuno non riesce a mangiare qualcosa che viene servito sono più offesi da qualcuno che non ama la loro cucina.

Persone diverse hanno definizioni diverse di cosa sia un vegetariano. Richiede chiarimenti. Come so che alcune persone che mangiano pesce e si definiscono vegetariane, altre sono più vicine all'essere vegane. Quindi varia davvero e dipende dall'esperienza dell'ospite. Non vorrei presumere che fosse intenzionale, se lo fosse, non è il tipo di azienda che si vorrebbe mantenere.

Vivo in una parte della nostra città dove c'è una grande comunità ebraica. Io stesso non sono ebreo. Abbiamo molti amici ebrei che praticano la loro religione con vari gradi di severità. Alcuni mangeranno pancetta, altri sono completamente kosher.

In quanto tale, ho ospitato feste e ho avuto persone che non utilizzeranno il nostro forno per riscaldare il cibo, poiché è cibo cotto non Kosher. Ho servito i pasti e le persone sceglievano le cose e mangiavano quello che potevano o non mangiavano affatto. Di solito queste persone portano il loro cibo, senza che io lo sappia.

Queste sono tutte cose a cui sono abituato adesso, dopo aver vissuto qui per molti anni, ma quando è successo per la prima volta, sono rimasto leggermente sorpreso , ma soprattutto mi sentivo in colpa per non essere in grado di fornire loro il cibo che potevano mangiare. Non mi hanno mai offeso, poiché hanno spiegato le loro convinzioni e quanto fossero severi e l'ho trovato davvero interessante. Non mi sarei mai aspettato che qualcuno mangiasse qualcosa che non era a suo agio nel mangiare.

La chiave è la gentilezza, mostrare apprezzamento per lo sforzo compiuto dall'ospite e spiegare. Con una comunicazione aperta e chiara, che può aiutare, l'ospite potrebbe avere qualcos'altro che puoi mangiare.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...