Domanda:
Come posso convincere mio fratello a dedicarsi alla programmazione?
Jebby
2018-01-05 17:03:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

So che questa sezione di StackExchange non è correlata alla programmazione, ma questa è la parte più vicina di SE a cui potrei pensare di postare questo.

Comunque, sull'argomento ..

Ho un fratellino (19 anni, 23 anni). Entrambi siamo interessati alla tecnologia (più a me che a mio fratello, ma il punto è ancora valido).

Sono un programmatore (mio fratello no). La maggior parte delle volte sto lavorando a un mio progetto o sto imparando una nuova lingua.

Nel corso degli ultimi 7-8 mesi, mio ​​fratello è venuto da me diverse volte con un'idea su un gioco (con aspetti che avrebbe un titolo di videogioco AA o AAA) e propone di provare a creare il gioco.

È qui che ogni volta arrivo a un problema.

Cerco di spiegargli che dobbiamo sederci e lascia che gli mostri almeno le basi della lingua.

Non ho problemi a dedicare del tempo al mio lavoro per insegnargli, ma ogni volta che cerco di insegnargli un paio di cose che dice di non voler più fare e si spegne dal suo computer.

Ieri sera è venuto da me e ha detto che volevo iniziare a imparare a programmare, quindi mi siedo con lui e inizio a guidarlo attraverso un paio di cose. Non 10 minuti dopo dice che ha finito e scende come al solito.

Non credo che se dovessimo saltare direttamente a uno di questi giochi complessi gli viene un'idea che sarebbe in grado di per stare al passo con il progetto che cresce così velocemente dato che è solo un principiante.

Come posso spiegare a mio fratello che se vogliamo realizzare questi giochi, lui ha idee per questo io ho bisogno che lui almeno imparare la lingua abbastanza da capire cosa sta succedendo?

Gli hai mai detto l'ultima frase della tua domanda? In caso affermativo, come ha risposto? In caso contrario, come pensi che avrebbe risposto?
Mi ha detto "Penso che imparerei meglio solo aiutando con qualcosa su cui hai già iniziato". Ho scritto una piccola sceneggiatura per console (Spostare una "P" su una lavagna. Simulare un giocatore che si muove) ieri sera per cercare di aiutarlo a insegnargli oggi, e quando l'ha guardata ha detto che non capiva.
Come ho detto, non mi dispiace prendermi il tempo per insegnargli. Sceglie solo di _ ** non ** _ lasciare che glielo insegni.
Vedi anche: __Suggerimenti per lo sviluppo di carriera da [scambio di stack di ingegneria del software] (https://softwareengineering.stackexchange.com/questions/tagged/career-development?sort=votes&pageSize=15) .__
Ciao gente. ** Si prega di non rispondere nei commenti. ** Abbiamo una politica sull'IPS al riguardo. Le risposte appartengono alle risposte, dove possono essere votate. Jebby: Puoi modificare alcune delle informazioni nelle risposte ai tuoi commenti nella domanda? Sarà utile per i futuri lettori.
Tredici risposte:
#1
+54
PhrozenSky
2018-01-05 17:56:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia sensazione istintiva è che tuo fratello potrebbe non interessarsi mai alla programmazione. Potrebbe sembrare interessato, ma credo che sia ancora un mezzo per un fine per lui in questa fase (voglio fare un gioco e la programmazione mi porterà lì).

Presentalo agli altri domini della progettazione di giochi, come la grafica o il sound design e controlla se questi aspetti suscitano il suo interesse.

Dopo aver fatto l'introduzione a framework di game design come Unity , presto si renderà conto che un po 'di conoscenza della programmazione farà molto per un team indipendente come il tuo.

Se poi si interessa alla programmazione dal punto di vista di un produttore (il viaggio, non il destinazione), indirizzalo alle risorse online come YouTube ecc. e offriti di essere il mentore che questo giovane operaio merita.

Ho anche avuto la sensazione che potrebbe non interessarsi alla programmazione. Un anno fa circa aveva fatto casino con RPG Maker e voleva che lo aiutassi a scriverne alcuni (Javascript / Ruby non ricordo quale), ma non lo sapevo la lingua in quel momento. Potrei dare un'occhiata a RPG Maker e iniziare aiutandolo a creare plugin.
#2
+43
inappropriateCode
2018-01-05 23:43:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcuni punti che vale la pena discutere. Parlerò della mia esperienza, forse puoi mostrargli questo e sarà di aiuto sapere com'è in realtà essere uno sviluppatore indie.

Ho conseguito la laurea in Games Design. Brutta decisione. Ha toccato le basi, ma alla fine non riuscivo ancora a fare un gioco. Qualche anno dopo ho deciso di imparare a usare Game Maker Studio. Non sapevo niente di programmazione. Alla fine del progetto sapevo qualcosa e avevo portato un gioco dall'ideazione al completamento. Ero compiaciuto. Non ha venduto quasi nulla. Ero triste.

Successivamente ho ripreso un po 'di fiducia e ho deciso di fare un corso di conversione post-laurea per persone che volevano imparare a programmare. Avevo fatto un gioco, quanto poteva essere difficile? Risulta ... piuttosto difficile. Cose come il multithreading, tuttavia, sono fortunatamente qualcosa che non ho mai dovuto usare al di fuori di una classe.

Quindi mi sono laureato, ho ottenuto un lavoro di programmazione per un'azienda IT, ho lavorato in quel lavoro per due anni. In quel periodo ho anche passato la maggior parte del mio tempo libero dopo il lavoro e nei fine settimana a sviluppare giochi. Il progresso è lento.

Per qualcuno che vuole creare il proprio gioco, da solo o in una piccola squadra, devi essere la persona che può realizzare le proprie idee. I piccoli team non possono permettersi un designer di giochi dedicato che scrive documenti di progettazione tutto il giorno. Poiché la maggior parte delle persone non può permettersi di assumere un team di programmatori, devono essere programmatori per essere designer. Vorrei arrivare a dire che è preferibile che tu possa codificare a prescindere. Il punto cruciale è che se vuoi creare il tuo gioco, e non quello di qualcun altro, devi essere in grado di farlo da solo.

Creare un gioco è difficile. Molto difficile. Se vuoi fare giochi, devi essere disposto a tornare a casa stanco da un 9-5 e costringerti a scrivere un codice per un terribile problema di Dio che nessuno conosci può aiutare. Hai lottato per settimane e hai voglia di piangere, perché come potrà mai essere risolto? Sentirsi a volte come se non sapessi se tutto questo finirà mai e chiedersi se stai sprecando la tua vita. Avere autentici dubbi su se stessi, e tuttavia concludere: No. Questa è la decisione giusta. Per avere quella dannata determinazione.

Avviso spoiler: l'ho risolto. Quindi tuo fratello deve prenderlo. Forse può invece essere il tuo dipartimento artistico? Non c'è niente di sbagliato in questo, ma non sarà meno faticoso imparare e fare ciò di cui hai bisogno. Qualunque cosa faccia, deve essere impegnato quanto te. Sei un ragazzo di idee? Sì, mettiti dietro al ragazzo delle idee che può fare arte o al ragazzo delle idee che può programmare.

Con questo discorso di incoraggiamento concluso, dagli qualcosa come Unity o Game Maker. Digli di pensare di realizzare un gioco molto semplice. Un passo alla volta. C'è molto materiale di apprendimento online per questi due motori (e altri) e qualcosa come TutorialsPoint lo aiuterà a introdurlo alle basi della programmazione.

Nel mio caso, dopo aver lottato con GML e Game Maker Studio, ho letto le prime cento pagine di Programming: Principles and Practice Using C ++ di Bjarne Stroustrup, che è stato sufficiente per iniziare con Unity e C #. Il solo insegnargli come lavorare da solo e risolvere i problemi da solo con l'aiuto di Google e StackOverflow è metà della battaglia.

Mostragli come usare un IDE come VisualStudio e il debugger e tienilo per mano durante i tutorial di base C # (ad esempio). Essere pazientare. Variabili, funzioni, array, classi, ecc. Noi programmatori dimentichiamo quanto sia spaventoso iniziare. Non posso sopravvalutare quanto sia importante per te aiutarlo a superare quei piccoli passi. Essere pazientare. Non tutti sono matti come me ad andare da soli. Ma se lo supporti attraverso le basi e gli permetti di eseguire un semplice debugging e creare classi semplici, inizierà a pensare di creare giochi in termini di programmazione. Allora lo capirà.

Non puoi convincerlo a programmare. Deve solo decidere se vuole davvero creare giochi. Allora si renderà conto che deve diventare un programmatore.

#3
+28
MonkeyZeus
2018-01-05 19:14:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

TL;DR

Non puoi convincere tuo fratello a dedicarsi alla programmazione. La programmazione è difficile, noiosa e richiede un certo tipo di cervello per trovare qualsiasi tipo di appagamento nella programmazione.


Penso che tu stia fraintendendo la dinamica della relazione proposta dalla situazione.

Tuo fratello non sta dicendo "Ehi, personalmente voglio costruire un gioco da zero". Sta dicendo "Ehi, penso che possiamo fare soldi se programmi le mie idee". Questa è una proposta commerciale.

Gioca con assoluta ignoranza sull'aspetto della programmazione, quindi sa essenzialmente cosa vuole l'utente medio. La tua visione potrebbe essere offuscata perché sei tecnicamente nelle "trincee" dello sviluppo del gioco.

So che suona come se fosse egoista e maleducato, ma non lo è; questo è esattamente il modo in cui opera un'azienda. Quando il proprietario di un'azienda desidera un sito Web, è molto probabile che qualcun altro lo stia costruendo per loro.

Sono abbastanza sicuro che voi ragazzi non siate in grado di avviare un'azienda in grado di produrre AAA titoli, ma se sei disposto a combinare le tue capacità con le sue idee, potrebbe accadere qualcosa di eccezionale.

I commenti non sono per discussioni estese; questa conversazione è stata [spostata in chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/71288/discussion-on-answer-by-monkeyzeus-how-can-i-convince-my-brother-to-take- up-prog).
#4
+12
Zoë Graystone
2018-01-06 05:34:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono un programmatore che lavora nel settore dei giochi, quindi ho molta esperienza con persone che cercano di convincermi a realizzare le loro idee di gioco. In un settore in cui praticamente tutti hanno più idee di quante ne possano mai trasformare in realtà, le idee sono assolutamente inutili a meno che tu non abbia le capacità per aiutarle a realizzarle.

Tuttavia, l'abilità con cui contribuisce non deve essere la programmazione. Se tuo fratello ha o è disposto a sviluppare abilità artistiche, potrebbe fornire le risorse artistiche per il gioco. Trovo spesso di essere impantanato cercando di produrre arte anche lontanamente accettabile per i miei progetti domestici. Quindi avere un artista partner può essere molto utile.

Fondamentalmente, se qualcuno non si preoccupa abbastanza della sua idea per apprendere un'abilità che lo aiuti a realizzarla, allora non dovrebbe interessarti neanche la sua idea .

#5
+9
A.B.
2018-01-05 19:40:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto vivendo la stessa identica cosa con il mio coinquilino. Io sono un programmatore e lui no. Non vuole imparare nulla sullo sviluppo del gioco, ma vuole sempre creare un gioco:

Tuo fratello non è interessato a conoscere lo sviluppo del gioco, ma solo affascinato dal concetto di creare un nuovo gioco.

Offrigli alcuni video di Youtube che può seguire e renditi disponibile in caso di domande. La tua migliore possibilità per farlo interessare sarebbe trovare un video in cui un gioco di base viene sviluppato mentre lo sta guardando, nella tua lingua preferita. Vorrei anche impostare l'ambiente sul suo computer in modo che possa seguirlo.

Se è veramente interessato allo sviluppo del gioco, allora partirà da lì. Molto probabilmente, tuttavia, vuole semplicemente "saltare le parti noiose" e avere già il prodotto finale. Nessuna quantità di convincimento cambierà la situazione.

#6
+6
user1722
2018-01-05 17:37:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Smetti di provare a insegnargli e spiegagli come imparare.

Su YouTube puoi imparare a fare praticamente qualsiasi cosa, quindi ci saranno dei tutorial lì. Alcuni relatori sono davvero bravi a descrivere le cose e a rendere l'argomento coinvolgente.

Mostrale a tuo fratello (o semplicemente indicagli il nome di un canale) e permettigli di imparare al suo ritmo.

Fagli sapere che sei disponibile per domande o aiuto in merito, ma lascia che sviluppi le sue capacità al suo ritmo e convenienza.

Se dimostra la curiosità di andare oltre, lui vorrà il tuo aiuto. Se perde interesse, è un suo problema.

Grazie per il vostro consiglio. Conosci personalmente qualche buon canale per un principiante che insegnerà buone abitudini di programmazione in una fase iniziale? Questa è la mia ragione principale per voler insegnargli personalmente, quindi non devo annullare mesi dei suoi studi per insegnargli il corretto modo di fare le cose.
Di solito inizia con la ricerca di "guida per principianti a blahblahbla" e prosegui da lì. Supponiamo che i video insegnino buone abitudini come parte dei tutorial (ad esempio evita i video che usano il thrash metal dell'Europa orientale come musica di sottofondo). Attenersi a canali dall'aspetto professionale.
@Jebby Puoi controllare personalmente il contenuto prima di consigliarlo. Questo è un uso molto migliore del tuo tempo (e fornisce una serie di risorse controllate se la situazione dovesse sorgere con qualsiasi altra persona in futuro).
#7
+3
AK_is_curious
2018-01-08 18:58:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come posso convincere mio fratello a dedicarsi alla programmazione?

Non lo fai.

A quanto vedo, ci sono idee sbagliate su entrambi i lati qui.

I problemi con te:

Sembra che tu sia caduto nell'idea sbagliata comune che giocare o avere idee per i giochi ti renda in qualche modo incline a essere un programmatore oa lavorare con tecnologia in generale. Tuttavia non è affatto così.

Collegare l'HDMI al monitor e al PC per tua madre non significa che ora sei il supporto tecnico. Allo stesso modo, la semplice descrizione di un programma che desideri non ti rende un programmatore né un designer, c'è molto di più in esso di quanto un profano considererebbe - come programmatore tu stesso sai che questo è vero.

A causa di questo dovresti smetterla di avere queste aspettative su tuo fratello.

I problemi con tuo fratello:

Disclaimer: quello che sto per dire potrebbe sembrarti cattivo o offensivo , ma questo è ciò che ho ricavato dalla tua descrizione di lui.

Tuo fratello è una sanguisuga. Ha grandi aspettative dal prodotto e si aspetta molto tu allo stesso tempo pretendi molto per se stesso ma non contribuisci molto. Tutti possono lanciare idee su ciò che gli piace in un gioco senza alcun contesto. Ma ha fatto qualcosa per dimostrare che questo è effettivamente fattibile o addirittura divertente? Qualche buon concetto, test, confronto, ...?

Non farlo.

Non sa cosa vuole. Hai iniziato più volte per introdurlo alla programmazione ma ha interrotto dopo un tempo incredibilmente breve. E ora vuole che tu creda che avrà la pazienza e la resistenza per sedersi e imparare da un pezzo di codice più grande che hai scritto? Che scherzo.

Non farlo.

È troppo sicuro di sé. Questo sembra valere anche per te. Non ha assolutamente idea di quanto lavoro sarà questo progetto e sopravvaluta le sue capacità o sottovaluta il lavoro - o entrambe le cose. Ragazzi, sembrate all'oscuro della quantità e del tipo di lavoro che deve essere fatto.

Non fatelo.

È un aspirante sviluppatore di giochi. Questo non è raro su Internet e non è davvero una sorpresa se si considera la combinazione di bambini / adolescenti inesperti con un complesso di superiorità e anonimato. Tutti pensano di sapere cosa manca al gioco e come sarebbe meglio. Ma quante persone hanno effettivamente esperienza con questo? Quante di queste persone possono fare o hanno esperienza nel fare opere d'arte, animazione, matematica, grafica, programmazione, voce, musica, narrazione, scrittura di personaggi, level design, gameplay design, ... Su quali di questi punti tuo fratello può aiutarti con un prezioso contributo? Da quello che ci hai detto sembra niente.

Non farlo.


In conclusione

Questo non è qualcuno che vuoi inizia un progetto con. Se inizi con le condizioni come sono adesso farai tutto, con poco o nessun contributo da parte sua. Lo noterai dopo solo un paio di settimane (anche giorni o con lui in pochi minuti) e il progetto si fermerà.

Cosa puoi fare

In realtà metti giù un concetto scritto di ciò che ti aspetti dal gioco e di ciò che pensi debba essere fatto per ottenerlo. Ci sono molte cose a cui dovresti prestare attenzione qui, ma poiché questo è InterpersonalSE non ne parlerò qui. Tuttavia il lavoro di squadra è certamente interpersonale, quindi ti consiglio di scrivere chi può / potrebbe / dovrebbe fare cosa.

La programmazione non è qualcosa che convincerai qualcuno a raccogliere. Puoi imparare velocemente le basi, ma se vuoi essere bravo devi dedicare molto tempo per acquisire esperienza.

Deve desiderare il prodotto abbastanza male da metterlo in funzione da solo e quindi imparare a programmare.

#8
+1
John Coleman
2018-01-05 20:17:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cosa trova interessante tuo fratello (oltre ai videogiochi)? Forse c'è un gancio diverso che puoi trovare. Processing (un linguaggio popolare tra artisti visivi tecnicamente esperti) e il più ampio fare movimento di cui fa parte potrebbero suscitare interesse. A proposito di scintille: La guida SparkFun all'elaborazione è un buon punto di partenza. Forse la A in STEAM è l'ingrediente mancante.

Ma forse no. Alla fine non puoi costringere tuo fratello a interessarsi a qualcosa. Esponilo a un paio di possibilità. Se uno suscita un interesse genuino, fantastico. In caso contrario, a un certo punto dovresti rinunciare all'idea.

#9
+1
Brandon Barney
2018-01-06 02:38:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia esperienza è simile a molti altri poster in una certa misura, ma penso sia importante sottolineare quanto possa essere difficile per noi programmatori vedere quanto la lingua sia confusa per qualcun altro che potrebbe essere nuovo ad esso.

Una cosa che mi ha colpito in particolare del tuo esempio è stato lo spostamento della P sullo schermo. Anche se a noi questo sembra un esempio banale, un non programmatore non avrà basi di comprensione nemmeno per gli elementi più semplici di quell'esercizio, e tuo fratello potrebbe sentirsi frustrato nel tentativo di capire come le coordinate si relazionano all'immagine su lo schermo.

Nella mia esperienza ho "imparato" la programmazione al liceo, e ho fatto bene, finché non mi è stato assegnato un compito impossibile (mi è stato dato il lavoro senza i file letterali per seguire le istruzioni ). Mi sentivo come se avessi fallito, rinunciato, perseguito invece una laurea in inglese.

Anni dopo ho usato VBA per automatizzare un'attività lavorativa noiosa in Excel, quindi l'attività successiva e quella successiva, così via e così via. È qui che mi relaziono a tuo fratello: se qualcuno mi dicesse "Impara a programmare per automatizzare l'analisi dei dati". Mi sarei annoiato nei primi dieci minuti e probabilmente non avrei ancora programmato. Invece, ho trovato il mio valore nel compito, sollevandomi da un lavoro noioso ed estendendo gradualmente le mie capacità perché la ricompensa di farlo era il rinforzo.

In qualche modo, potresti essere in grado di dare tuo fratello un semplice file, e lascia che lo manipoli e ci giochi. Potrebbe decidere che la "P" in movimento è troppo noiosa per essere manipolata, o potrebbe invece chiedersi come cambiare "P" in "O", "O" in "MOVING", potrebbe scoprire come farla rimbalzare sui muri o cambia forma. In definitiva, deve essere interessato a testare il codice e scoprire come funziona il processo, altrimenti non ne assorbirà nulla.

Ho avuto la fortuna di avere alcuni grandi programmatori che mi insegnano ciò che sanno per aiutarmi a raggiungere altezze maggiori, ma in ogni caso dovevo prima vedere veramente il valore nel codice prima di usarlo. È facile sapere che l'astrazione è buona o che le interfacce sono utili, ma è un'altra cosa dover affrontare quel problema che non può essere risolto facilmente senza un'interfaccia, o lottare con un groviglio di codice che va in frantumi se i cambia in i + 1 e la modifica del codice in j lo risolve, ma ti sei dimenticato di aggiustarlo anche qui, e beh, ora siamo su k perché non ricordi se i aveva ragione o se era davvero j.

Alla fine , deve essere appassionato del lavoro, prima che diventi un hobby, altrimenti è solo un altro lavoro.

Grazie per la tua intuizione. La sceneggiatura su cui avevo lavorato era abbastanza ben astratta dove tutto ciò che _poteva_ cambiare quando ci giocava, era direttamente in cima con commenti che spiegavano
Potrebbe essere più facile per qualcuno che impara a vedere tutto in un'area. Mentre l'astrazione è di gran lunga l'ideale, pochi programmatori scrivono subito in astrazione (assumendo che tu intenda funzioni, metodi, classi e simili). Permettergli di sporcarsi le mani e costruirlo può aiutarlo a investire meglio nella comprensione di come funziona.
#10
+1
user11030
2018-01-06 05:04:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ognuno ha modi diversi di imparare qualcosa, a seconda di se stesso di ciò che c'è da imparare. Non imparerei nulla sulla programmazione guardando i video; invece lo imparo facendolo. Qualcun altro potrebbe imparare da video o libri.

La programmazione non è ancora qualcosa che puoi insegnare. Richiede esperienza che ottieni solo dal farlo. Puoi, in una certa misura, aiutare qualcuno a sapere cosa è coinvolto, e fin dall'inizio, che qualcuno ha bisogno di capire da solo, come imparare a leggere. Da lì, lo studente deve esplorarlo da solo.

Non puoi insegnare a qualcuno ad andare in bicicletta. Anche quando insegni tutta la fisica coinvolta, lo studente non sarà in grado di cavalcarlo perché richiede esperienza, che può ottenere solo facendolo. È così che non puoi insegnare la programmazione.

La programmazione è un'abilità, come leggere o andare in bicicletta. Ci sono cose che devi sapere per farlo, e solo quelle sono quelle che possono essere insegnate. L'abilità in sé non può essere insegnata, può essere sviluppata solo dallo studente --- e lo studente lo farà solo se lo desidera.

Potresti essere in grado di dire a tuo fratello in cosa è coinvolto tutto facendo un gioco, e forse trova qualcosa tra ciò che vuole imparare. In caso contrario, non sarà in grado di creare un gioco e ha deciso di rendersi impotente.

La programmazione non è affatto difficile o frustrante, soprattutto non oggigiorno con tutti i grandi strumenti disponibili e la macchina no si blocca quando il programma non funziona, come una volta, ed è divertente.

Forse tutti coloro che lo stanno imparando farebbero bene a usare un computer di 35 anni e alcuni libri di programmazione adatti, e no Di Più. Questo lo tiene concentrato e non può giocare prima di essere entrato nel programma, il che dà qualche incentivo. L'apprendimento poi avviene da solo, semplicemente inserendolo perché può vedere come è fatto e inevitabilmente inizia a pensare di cambiarlo, e poi farlo.

Dai a qualcuno una sorta di software per lo sviluppo di giochi, o un compilatore C / C ++ a tutti gli effetti, e borbotta qualcosa su classi e metodi, e il tuo allievo sarà totalmente sopraffatto. Dagli qualcosa di semplice e diretto scritto in una semplice variante BASIC --- se riesci ancora a trovarne uno --- o, in alternativa, in perl, stampalo e faglielo inserire da solo, e potrebbe semplicemente imparare.

Immagino che uno studente abbia bisogno di una possibilità di comprendere il problema che deve essere risolto programmando prima di iniziare a programmare. Il passo successivo potrebbe essere mostrare loro come suddividere il problema in modo che un computer possa affrontarlo; quindi mostrare e spiegare l'effettiva implementazione. Devi iniziare con il problema più semplice che riesci a pensare, non con uno di quelli più difficili come creare un gioco.

Il tuo commento mi ricorda un video di The8BitGuy su Youtube su BASIC. - Prenderesti questo libro e ti siederesti al computer, scrivendo le righe. Non avevi altra scelta che impararlo mentre lo stavi seguendo.
Inoltre, ho cercato di farlo lavorare sul più semplice dei programmi e lavorare da lì. (rullo dei dadi, input dell'utente, cose del genere). Sembra insistere sul fatto che sia un gioco, senza sapere come funziona la lingua (ho provato con lui un paio di lingue diverse per trovare quella che trova più a suo agio).
Penso che fondamentalmente non abbia importanza quale linguaggio sia usato da qualcuno che cerca di sviluppare abilità di programmazione, tranne forse che è un vantaggio quando il linguaggio è adatto per risolvere il problema e non fornisce allo studente la maggiore frustrazione che sono disposto a sopportare. --- Non sono sicuro di cosa sia un semplice esempio per qualcuno che non sa ancora come funziona un computer. È da lì che inizierei e lo studente probabilmente si meraviglierà di ciò che si può ottenere manipolando molti bit. Per me è ancora come una magia.
In realtà ho fatto il libro 35 anni fa, e ho imparato molto da esso e ho iniziato a sviluppare alcune abilità di programmazione. Ero affascinato e * volevo * imparare. Se qualcuno non vuole imparare, questa domanda è simile a "Come costringi qualcuno a imparare a leggere?" ...
Ben annotato. Non sto cercando di costringerlo, ma piuttosto di incoraggiarlo, dato che mi ha chiesto di insegnargli a programmare. Quindi presumo che abbia qualche interesse. Non sono sicuro che sia troppo complicato o se si annoi troppo velocemente.
Ci sono due principali ricompense che funzionano per me: "Il codice è bello (a volte non lo è, ma ci sono buone ragioni per quando non lo è)" e "Il programma / computer fa qualcosa che ho (credevo di) detto da fare '. Probabilmente vanno al contrario per un principiante, ma se tuo fratello può scrivere una sorta di programma, anche di una frase, e vedere che il computer fa qualcosa a cui l'ha causato, potrebbe voler saperne di più. Forse puoi iniziare una sorta di concorso di una riga e successivamente espanderlo a due righe e così via :)
Adoro le mie battute. Ci proverò sicuramente.
#11
+1
gnasher729
2018-01-06 06:44:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In questo momento tuo fratello sembra non essere in grado di lavorare in modo mirato per soli dieci minuti. Se non può farlo, lo sviluppo del software non fa per lui. Quindi non cercare di convincerlo ad entrare nella professione, non aiuterà nessuno.

Tuo fratello minore ha delle idee. È stato detto altrove, le idee sono dieci un centesimo. Quindi, per creare qualcosa di valore, deve avere più di una semplice idea. Chiedigli di iniziare effettivamente la progettazione di un gioco. Non solo un'idea. Lascia che scriva come inizia il gioco. Cosa può fare l'utente, quali effetti hanno le azioni dell'utente, quali azioni sono prodotte dal gioco. Tutto deve essere progettato in dettaglio. Qualunque cosa renda il gioco eccezionale deve essere nel suo design, non può fare affidamento sui programmatori per rendere il gioco coinvolgente. Il game designer deve farlo.

Oppure chiedigli di scoprire cosa è necessario per vendere un gioco. Dall'avvio di un'azienda, alla dichiarazione delle tasse, al pagamento degli sviluppatori per creare il gioco, alla ricerca di editori e così via.

#12
+1
Bill K
2018-01-08 02:31:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa risposta è da una visione strettamente "Interpersonale" ..

Ho avuto una situazione molto simile con mio fratello a quell'età e almeno per noi il problema si è rivelato non avere nulla a che fare con la programmazione e tutto ciò che ha a che fare con le relazioni interpersonali.

I fratelli hanno questa tendenza a voler differenziarsi gli uni dagli altri. Almeno nel nostro caso, mio ​​fratello ha avuto una resistenza alla programmazione perché è quello che ho fatto. Non avrei mai potuto insegnarlo o convincerlo (ci ho provato) perché veniva da me: ero l'esperto anche se potevo assolutamente vedere che aveva il potenziale per essere almeno altrettanto bravo.

Dopo essere uscito di casa ha svolto alcuni lavori non tecnici prima di andare alla programmazione da solo da una direzione completamente diversa.

È diventato un fantastico programmatore / manager / capo / architetto per un medium società di dimensioni ed è così da un paio di decenni. Non credo che avrei potuto guidarlo o spingerlo dentro però - ci ho provato. Non gli sarebbe stato insegnato da me, avrebbe resistito (inconsciamente).

Quindi se guardo la cosa da quel punto di vista, cosa farei nel tuo caso?

Data la tua descrizione, probabilmente gli farei scaricare il framework Unity (come suggerisce la risposta accettata). Ho provato di recente perché un'ENORME percentuale di giochi sta iniziando a essere rilasciata utilizzando Unity. Il fatto è che, una volta scaricato, hanno iniziato a tormentarmi con e-mail che cercavano di invogliarmi a eseguire i loro tutorial (e hanno MOLTI tutorial / aiuto per principianti). Sono molto bravi a tenersi per mano ed è abbastanza facile far apparire un gioco che sembra abbastanza non banale.

Inoltre, non scaricarlo / imparare / usarlo da solo. Lascia che diventi l'esperto in qualcosa. Anche se non puoi rispondere a una domanda, è fantastico! Lascia che lo risolva da solo: puoi sempre sederti con lui e cercare una risposta su SO insieme.

Non sono sicuro che funzionerà, ma penso che lo sarebbe per me e mio fratello.

#13
-2
Chloe
2018-01-05 23:28:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mostragli quanti soldi può guadagnare.

https://www.upwork.com/o/profiles/browse/c/web-mobile-software-dev/nss/ 90 / hrs / 1000 /? Rate = 60&user_pref = 1

E

video game programmer salary

Tuttavia, la programmazione è difficile e non tutti possono farlo. Ecco perché i programmatori guadagnano così tanto. Mia madre ha preso un Commodore-64 per imparare a scrivere e ha comprato un libro BASIC, e sono stato io a finire il libro. Se fosse destinato a fare il programmatore, lo avrebbe già fatto. Da questo grafico, puoi vedere l'età media iniziata dai programmatori era di 13,5 anni. Pochissimi hanno più di 20 anni.

distribution of ages when started programming Fonte

Ho un fratello giocatore che è allo stesso modo, no motivazione, nessuna ambizione, nessuna perseveranza. Forse trova un'altra abilità correlata a cui si interesserebbe. Se insisti a continuare a provare, forse inizia con Scratch, che è stato sviluppato per aiutare i bambini a imparare a programmare con un'interfaccia a trascinamento &.

https: //scratch.mit.edu/

@Chloe che non ha "dimostrato [lui] che si sbagliava", ha mostrato ciò che accade comunemente. Il tuo grafico mostra che ci sono persone che hanno iniziato a programmare a 45 anni, il che dimostra che ha ragione. Mia zia ha iniziato a studiare a 35 anni e ora è una guida nella sua compagnia. Non c'è mai un brutto momento per provare qualcosa di nuovo.
@Chloe non solo sono le classifiche fuori tema dalla domanda di OP e hanno 10 anni, ma non 'provano' nulla


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...