Domanda:
Come posso convincere i miei genitori a rispettare la mia privacy?
Omar Abdelhafiz
2017-08-25 23:59:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono un musulmano egiziano di 14 anni che attualmente vive con i miei genitori.

Quando cerco di tenere chiusa la porta della mia stanza, i miei genitori mi dicono sempre "Perché chiuderla?" e quando rispondo "Voglio un po 'di privacy" rispondono "Stai facendo qualcosa di brutto che vuoi nascondere". Normalmente apro musica e navigo sul Web come se leggessi le domande dei siti di Stack Exchange.

Come posso convincere i miei genitori a rispettare la mia privacy?

La domanda correlata includeva (a un certo punto) la meravigliosa analogia con l'andare in bagno. Quindi, un commento non del tutto serio sarebbe iniziare a fare la cacca con la porta aperta. E se i tuoi genitori ti chiedono di chiudere la porta, dì loro "Perché? Non ho niente da nascondere".
Al giorno d'oggi gli esseri umani possono essere predatori all'apice, ma non siamo stati per la maggior parte della storia della specie. Quindi il problema è forse meno di volere la "privacy" come non voler sentirsi esposto / perseguitato. Sospetto che il modo in cui la tua stanza è attualmente organizzata, sei tornato alla porta quando usi il computer. Anche se non lo sto suggerendo come soluzione, potrebbe essere un esperimento interessante vedere come ti senti riguardo alla porta aperta se riorganizzi la tua stanza in modo che la porta sia facilmente visibile quando stavi usando il computer.
A volte, forse non puoi. Ricordo che volevo chiudere la porta della mia camera da letto. Mio padre lo trovava incredibilmente antisociale. Anni dopo, abbiamo riorganizzato la sistemazione delle stanze e lui ha usato quella stessa stanza come area di lavoro dove ha scritto un libro. Ricordo di averlo sentito dire quanto fosse bello avere la porta chiusa in quella stanza. Era qualcosa che non capiva fino a quando non trascorse molte ore lì, e non credo che avrei potuto dire nulla per convincerlo prima che facesse quell'esperienza. Quindi, in sintesi, a volte convincere (anche della verità) potrebbe non essere possibile.
Sei risposte:
#1
+31
HDE 226868
2017-08-26 00:38:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mostra loro che non hai nulla da nascondere.

Questo potrebbe essere un problema di fiducia - o una mancanza di fiducia - tra te e i tuoi genitori. Ad essere onesti, i loro sentimenti sono comprensibili. Le famiglie cercano di essere aperte l'una con l'altra, soprattutto nel caso di genitori e figli. Quando qualcuno fa qualcosa in quello che sembra essere un tentativo di isolarsi da coloro che amano, un piccolo contraccolpo non è irragionevole. (Consiglio di guardare Troppo computer? su Parenting Stack Exchange per vedere come potrebbero pensare i tuoi genitori.)

Prima di tutto, riconosci che le loro preoccupazioni non sono del tutto irragionevoli . Penso di averlo detto qui prima, ma nella maggior parte delle controversie, l'altra parte sarà più gradevole se gli fai sapere che non sei ciecamente in disaccordo con loro - perché sembra che tu sia, in effetti, in disaccordo con loro . Ho litigato con i miei genitori che probabilmente si sarebbero potuti evitare se fosse stato chiaro che ognuno di noi capiva in una certa misura ciò che l'altro stava dicendo: eravamo semplicemente in disaccordo.

Secondo, sii aperto con loro di quello che stavi facendo. Ero un po 'riservato sulle mie attività quando ho partecipato per la prima volta a Stack Exchange, in parte perché non avevo mai nemmeno usato i social media prima, figuriamoci un sito di domande e risposte come questo! Non ero sicuro di quanto i miei genitori avrebbero approvato il mio uso. Così ho deciso di nasconderlo, senza mentire, ma senza tenerli informati.

Poi lo tsunami è scoppiato quando mia madre si è guardata alle spalle e si è subito insospettita. Fortunatamente, ho fatto quella che penso sia la tua scelta migliore: ero aperto su quello che stavo facendo . In particolare, ho fatto quanto segue:

  • Ho spiegato cosa era Stack Exchange e come funzionava.
  • Ho spiegato perché l'ho usato e i vantaggi che aveva per me .
  • L'ho rassicurata che non interferiva con altri aspetti della mia vita (come i compiti).

Sono stato onesto, sincero e completamente aperto con i miei genitori. Non ho nascosto nulla e hanno capito subito che aveva senso.

Hai un caso simile e, francamente, penso che sia una buona cosa. Non stai facendo niente di sbagliato; tutto quello che devi fare è mostrarglielo. Non aver paura di farlo. Creerai fiducia e, a lungo termine, penso che rispetteranno la tua privacy un po 'di più.

La conversazione stessa

Correggimi se sbaglio, ma sembra che la conversazione tipica sia questa:

Genitori: perché chiudere la porta?

Tu: Voglio un po 'di privacy.

Genitori: stai facendo qualcosa di brutto che vuoi nascondere.

Ecco il punto in cui dimostrare letteralmente che si sbagliano. Ecco una possibile estensione:

Tu: so che quello che sto facendo sembra sospetto e capisco le tue preoccupazioni.

Genitori: sembra incredibilmente sospetto.

Tu: beh, ecco cosa sto facendo. C'è questo sito chiamato Stack Exchange. È un sito di domande e risposte che copre una vasta gamma di argomenti diversi. Partecipando, aiuto le persone in tutto il mondo.

[Continua la conversazione come desideri.]

Come ha sottolineato NVZ, c'è ancora la possibilità che i tuoi genitori spingendo ulteriormente la questione, ad esempio dicendo "Perché stavi chiudendo la porta se stai facendo qualcosa di utile?"

A questo punto, parlare di privacy è una tattica molto migliore. Portarlo all'inizio della discussione sembra uno scudo; non ti dà una grande ragione per esserti essenzialmente nascosto ai tuoi genitori. Non avevano buone ragioni per credere che non stavi facendo qualcosa di sbagliato, e questo è probabilmente il motivo per cui le cose sono andate male come sono andate.

Tuttavia, ora hai dimostrato quello che hai fatto e parlare di privacy non sembra più solo una scusa. È una giustificazione molto ragionevole e penso che saranno più ricettivi.


Ecco un'altra cosa che ho dimenticato: hai 14 anni.

So che probabilmente hai già sentito tutto questo, ma sei in una fase in cui stai crescendo. Allo stesso tempo, sei ancora il figlio dei tuoi genitori; sono ancora (legalmente e moralmente) responsabili della tua sicurezza e del tuo benessere. Per prendersi completamente cura di te e guidarti lungo la strada strana e impegnativa della vita, hanno bisogno di sapere cosa fai la maggior parte del tempo.

Sei un giovane adulto, non un adulto completo e ti stai facendo strada verso l'indipendenza. Ciò non significa che puoi nascondere loro tutto e non significa che conoscano tutto ciò che stai facendo. C'è una via di mezzo da raggiungere e tutti nella situazione devono capirlo. Per il bene di risolvere questo problema e quelli futuri, spero che tu lo tenga presente.

Potresti aggiungere che la responsabilità di un genitore (spesso legale) per i propri figli è diversa da altre situazioni tra adulti. Quindi hanno alcuni diritti aggiuntivi a tale riguardo. La gestione delle comunicazioni elettroniche è una questione controversa.
Questo è un punto eccellente, @user3169. Grazie. Ho apportato una modifica di conseguenza.
Sono assolutamente in disaccordo con la premessa sottostante in questa risposta che chiudere la porta "sembra sospetto" o "nasconde" qualcosa. Volere la privacy è una cosa perfettamente normale che le persone fanno per tutta la vita, raramente perché stanno facendo "qualcosa di brutto". Perché anche * avere * porte nelle case se il loro unico scopo è che le persone "sospette" si "nascondano" facendo "qualcosa di brutto"? Sono d'accordo che sembra esserci un problema di fiducia se i genitori sentono di aver bisogno di sorvegliare costantemente l'OP per avere la certezza che l'OP non sta facendo "qualcosa di brutto", ma questa potrebbe essere un'irrazionalità da parte dei genitori.
@DerekElkins Questa ipotesi è qualcosa che hanno fatto i genitori dell'OP; è il motivo per cui si trova in questa situazione in primo luogo.
@Derek, non esiste alcun oggettivo giusto o sbagliato sul fatto che sia sospetto, e francamente non è nemmeno rilevante. Ciò che conta davvero è se i genitori dei PO pensano che sia sospetto. Loro fanno. La risposta ha magistralmente tenuto conto di questo imo.
@Thomas Direi che qualcuno che fa qualcosa che * tutti * fa difficilmente può essere visto come un comportamento sospetto. Ho riconosciuto esplicitamente che i genitori stanno (forse irrazionalmente) assumendo questa prospettiva. Quello di cui mi lamento è che la risposta fa e suggerisce * di accettare * l'inquadratura dei genitori. Innanzitutto, penso solo che l'inquadratura sia sbagliata. In secondo luogo, questo elimina la leva finanziaria dall'OP: "Sono d'accordo che questo sia sospetto, ma dovresti comunque lasciarmi fare cose sospette" non è un argomento forte. Terzo, questo crea un brutto precedente. Ammetto che rifiutare l'inquadratura in modo non combattivo è difficile.
Ok, forse quello che sto dicendo è che se qualcosa è fuori dalla norma, è ... _curioso_. Dopo aver dato un'occhiata alla definizione effettiva di sospetto (avere o mostrare una cauta sfiducia verso qualcuno o qualcosa), direi che è un po 'troppo forte. Ma potrebbe essere _di nota_ per i genitori. Haha
Sono fortemente in disaccordo. Questa risposta sostiene solo la rinuncia alla privacy e ai confini e l'accettazione della falsa opposizione tra privacy e segreti illegittimi.
@DerekElkins Immagino che pubblicherai una risposta? I commenti sono temporanei.
#2
+13
cheshire
2017-08-26 01:38:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che capire il perché desideri una tale privacy potrebbe aiutarti. A tutti piace la propria privacy, ma molti non sentono il bisogno di avere sempre la porta chiusa e di avere la privacy intima che stai cercando.

Personalmente, mi piace il mio tempo me in quanto solo io, me stesso e io senza nessun altro intorno o vicino a me. Entrare nella mia stanza e chiudere la porta taglia fuori tutti gli altri in casa e mi dà quella privacy intima che cerco.

Nota: questa non è privacy segreta , come pensano i tuoi genitori.

Ho la sensazione che questa possa essere una sensazione simile per te e spiegarlo in questo modo può aiutare il tuo genitore a cambiare prospettiva.

Sono sicuro che apprezzano anche il loro tempo da soli. Quando hanno la porta chiusa e si aspettano privacy, rispetti anche il loro bisogno di privacy? (Non hai dato alcuna indicazione di non farlo, assicurati solo di tenerlo a mente. Devi mostrare rispetto per la stessa cosa per cui vuoi rispetto).

Se lo fanno, usalo come esempio.

Entra nella tua stanza e chiudi la porta. Rispetto che tu abbia bisogno di tempo lontano dalla famiglia, è tutto quello che sto facendo anch'io.

Intendiamoci, sono i tuoi genitori e un certo numero di adolescenti si dedica a cose online che non dovrebbero ' t. Sono sicuro che sono preoccupati per la tua sicurezza, motivo per cui la risposta di HDE 226868 ti aiuterà a creare fiducia con loro.

Modifica : aggiunto un po 'di verbosità da usare e anche un bocconcino per aiutarti a capire da dove potrebbero provenire i tuoi genitori.

#3
+4
David Meredith
2017-08-26 00:10:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vorrei dire loro che tutti hanno il diritto di rispettare una ragionevole privacy. Tende e recinzioni potrebbero "nascondere" le persone e le loro azioni, ma non chiediamo che le persone le abbattano perché temiamo che stiano facendo qualcosa di sbagliato. Puoi usare questa analogia per spiegare loro come i confini e la privacy, se opportunamente eseguiti, creano, piuttosto che distruggere, la fiducia.

Lo capivo ma non rispondeva al titolo della domanda
Una risposta implicita da questa risposta potrebbe essere "stai dicendo che tutti quelli che hanno una recinzione stanno facendo qualcosa di illegale?"
Ciao, David, benvenuto in Interpersonal Skills. Questa non sembra essere una risposta possibile tanto quanto una giustificazione per il comportamento dell'OP. So che la domanda al momento non è chiara, ma puoi provare a modificare la tua risposta per renderla utilizzabile? Grazie.
#4
+3
Daniel Liston
2017-08-26 04:07:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho trovato illuminazione e umorismo nelle risposte precedenti, tenendo presente che quelle risposte sono per un minore. Ho riso forte di aver indossato pantaloni e di aver lasciato la porta del bagno aperta o di aver chiuso le tende della camera da letto. Tuttavia, qualcuno di questi è irrispettoso se usato da un figlio nei confronti dei suoi genitori.

La questione di passare attraverso il telefono di qualcuno, potrebbe applicarsi anche a qualsiasi dispositivo informatico, un portafoglio, una borsa, una valigetta, un armadio , cassetti della scrivania, cassettiera o anche mobili da cucina. Non dimentichiamo nemmeno il vano portaoggetti o il bagagliaio dell'auto.

Tutto questo è una questione di contesto. Perché a qualcuno interessa quello che ho, dove ce l'ho o cosa sto facendo se / quando non può vederlo o me in bella vista? Sono protettivi, curiosi di partecipare / condividere, sospettosi con o senza probabile causa o semplicemente snoopy? Cosa dà loro il diritto di giudicare me o le mie attività senza una conoscenza approfondita del contesto della mia situazione?

Con o senza tende, porte, muri o recinzioni (o pantaloni) tutti abbiamo il nostro spazio privato , spazio personale e spazio pubblico. Lo spazio pubblico è o dovrebbe essere ulteriormente suddiviso in lavoro / scuola, casa, amici / parenti. Il punto della privacy è poter scegliere cosa o quando condividere e con chi. La maggior parte dei dibattiti sulla privacy sono avviati da un certo livello di sfiducia o sospetto di attività inaccettabili [legalmente, socialmente o moralmente].

Alcune attività richiedono e richiedono più privacy di altre. Per alcuni la preghiera è privata. Per altri è pubblico. In alcuni casi, potrebbe essere entrambe le cose. Ci sono anche momenti e luoghi che disapprovano qualsiasi forma di preghiera.

La nostra privacy non ha davvero nulla a che fare con il nascondere qualcosa. Ha a che fare con la fiducia che coloro che ci circondano accettino chi siamo e cosa stiamo facendo. E in alcuni casi quando o perché lo facciamo. La nostra privacy, da adulti, non spetta a qualcun altro decidere o scegliere se deve essere applicata, meritata o spogliata. A meno che, naturalmente, non siamo in prigione / prigione. Ma questa è un'altra storia.

Quanto sopra sono solo opinioni e osservazioni dell'autore e non riflettono le pagine web o il sito in cui sono pubblicate ...

#5
+3
Faceplanted
2017-09-01 21:54:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mostra loro che la privacy non riguarda la segretezza

L'incomprensione fondamentale qui è che il motivo per cui vuoi la privacy è perché vuoi la segretezza, "se non hai nulla da nascondere, non hai nulla da temere "è il famoso sfruttamento di questo errore, l'idea che tutto dovrebbe essere pubblico per impostazione predefinita, semplicemente perché la privacy consente la segretezza è essenzialmente una scusa usata dai poteri che devono ignorare i confini e limitare le libertà.

I tuoi genitori hanno bisogno capire che avere la porta chiusa è, oltre che un simbolo di fiducia tra di voi, uno strumento pratico e utile al di fuori del suo uso per nascondere. Avere la porta chiusa, oltre ad essere una semplice precauzione di sicurezza antincendio, rende più facile concentrarsi senza distrazioni dal tuo lavoro, ti permette di trasformare la tua stanza in uno spazio ambientale, guardare video e riprodurre musica ad alto volume e simili, tu può fare molte cose in una stanza con la porta chiusa di cui non puoi fare a meno facilmente.

Inizia qui se non ti interessa il contesto
Quindi il mio consiglio è semplicemente di chiudere la porta e fare qualcosa che chiaramente non è segreto, ma richiede concentrazione o genera privacy, fare qualcosa, dipingere qualcosa, fare un puzzle, qualunque cosa, e ascoltare musica, e quando aprono la porta, salutali e chiedi loro di chiudere la porta dietro di loro mentre cerchi di concentrarti o non vuoi disturbare nessuno con la tua musica. Sii civile, quello che stai facendo qui è far sembrare una cortesia che hai chiuso la porta. E se sono semplicemente ciechi a questo tipo di comunicazione, allora i tuoi genitori hanno un problema di paranoia che non verrà risolto da te in questo momento. Non è un problema per cui vale la pena rovinare una relazione.

#6
+2
seebs
2017-08-27 09:07:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quindi, il fatto è. Non è insolito che i genitori siano straniti dai loro figli che vogliono la privacy. Ma ... è malsano. Non è sostenibile. Se vogliono che tu cresca, non possono aspettare fino a quando compirai 18 anni, poi improvvisamente ti trattano come se fossi un adulto completamente sviluppato. Devono iniziare a trattarti sempre di più come un adulto nel tempo.

Se un ospite adulto fosse con loro, ti farebbero anche chiedere di una porta chiusa? Probabilmente no. La privacy è una cosa normale che gli esseri umani vogliono e probabilmente un bisogno psicologico. Ed è normale e salutare per te desiderare la privacy senza bisogno di alcuna ragione oltre a "provo questo desiderio".

Non mi piace il consiglio di ammettere che le loro preoccupazioni sono ragionevoli, perché non credo è vero. Ma può essere tatticamente utile almeno provare a riconoscere la cosa e costruire una consapevolezza della distinzione tra "Voglio mantenere una cosa segreta" e "Non voglio la consapevolezza aggiuntiva delle persone che mi guardano". / p>



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...