Domanda:
Come evitare "chi sei?" come risposta a "come stai?"
Masked Man
2017-08-30 19:32:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La scorsa settimana ho ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto e la conversazione è andata in questo modo:

Lei: come stai?
Io: chi sei?

Per contestualizzare le cose, si è rivelata una vecchia amica. Apparentemente pensava che avrei salvato il suo numero nel telefono e / o avrei riconosciuto la sua voce. Quindi, non ha ritenuto necessario presentarsi prima.

Tuttavia, il mio ultimo contatto con lei è stato più di 5 anni fa. Avevo cancellato il suo numero o l'avevo perso quando ho cambiato il ricevitore del telefono. Inoltre non ho riconosciuto la sua voce, quindi ho esclamato quella risposta.

Con il senno di poi, o meglio, quasi immediatamente, questo non mi sembrava giusto. Come rispondere correttamente quando l'altra persona presume che tu la riconosca, ma tu no?

Non si è "tenuta in contatto", è più un tipo "amico bisognoso è davvero un amico" .... con questo intendo, lei è davvero un'amica quando * lei * ha bisogno. Ecco perché improvvisamente si è ricordata di me dopo 5 anni.
Cosa c'è di sbagliato nel classico "Posso chiedere chi sta chiamando?"
@DrEval Devo dire: "chi sei e cosa vuoi?" suona come il tipo di risposta che avrei * preferito * dare invece. Ha un bel suono. : P Soprattutto se lo dico con il mio solito tono impassibile.
Perché pensi che la tua risposta non fosse adatta?
Sette risposte:
#1
+59
Bradley Wilson
2017-08-30 19:36:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dovrai scoprire chi sono indipendentemente da quanto ti conoscano. Inizi con qualcosa di più morbido.

Mi dispiace di recente ho un nuovo telefono, chi sta parlando, per favore?

Questo in pratica dice quello che ci hai detto, hai avuto un nuovo ricevitore del telefono e non hai salvato il numero.

oppure potresti semplicemente dire:

Chi sta parlando, per favore?

Se il cambio del nuovo telefono non è stato così recente. Invece di uscire apertamente con "Chi sei?", "Chi sta parlando, per favore?" è molto più morbido nel tono.

Quindi fondamentalmente [questo] (https://en.wiktionary.org/wiki/new_phone,_who_dis)? Ma seriamente, +1. Penso che questo sia meglio della risposta di Christopher, poiché evita la situazione scomoda in cui l'altra persona non riceve il suggerimento e * non * si identifica, e devi chiederglielo quando sei già a metà conversazione.
Ho appena realizzato che se li hanno visti di recente, non sapresti chi sono?
@BradleyWilson: In teoria, sì. In pratica, ho difficoltà a ricordare il mio compleanno; Non ho dubbi che dimenticherei il suono della voce di qualcuno (specialmente se è distorta al telefono).
Invece di dire che hai un nuovo telefono, potresti dire che non riconosci il numero o qualcosa di simile. In teoria, affermare che non lo riconosci dovrebbe anche indicare che non lo hai memorizzato e che l'ID chiamante non è riuscito a darti informazioni utili. Solo dopo aver scoperto che è qualcuno che conosco a cui potrei dover avere il suo numero, ha senso dirgli che ho cambiato telefono o ho perso il numero in altro modo. (È anche possibile che * loro * abbiano un nuovo numero, ovviamente.)
Puoi anche incolpare la mancanza di riconoscimento sul telefono cellulare stesso. Le persone con cui parlo ogni giorno suonano così diverse su telefoni diversi è ridicolo.
Non credo sia nemmeno necessario entrare nei dettagli. "Mi dispiace, chi è questo?" è sufficiente. Se la voce è familiare ma non riesci a collocarla, puoi dirlo in modo molto amichevole. Se la voce non è familiare (ad esempio, da un venditore che sta cercando di indurti a pensare di essere tuo amico), puoi essere neutrale o prudente.
#2
+18
Chris E
2017-08-30 19:42:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando ricevo chiamate come questa, mi limito a condurre la conversazione. Rispondo alla domanda con qualcosa del tipo,

Sto benissimo. Cosa posso fare per te?

In genere, il chiamante si presenterà o identificherà se stesso in quella fase e (si spera) arrivi al punto. In quasi tutti i casi si presentano e iniziano con il loro discorso, a quel punto di solito devo interrompere con "Mi dispiace, ma _____" e poi riattaccare. Se si tratta di un operatore di telemarketing, non prenderanno la telefonata personalmente e passeranno alla chiamata successiva.

Ovviamente se non è un venditore ed è qualcuno che ho una relazione personale genuina con (che è ciò che questa domanda chiede veramente) il fraseggio della domanda fa sapere al 99% che non riconosco la loro voce. Sì, alla fine potresti dover chiedere chi è qualcuno, ma è estremamente raro poiché la maggior parte delle persone è più perspicace di così. Ricevo tantissime telefonate e non aggiungo sempre persone ai miei contatti, quindi le persone chiamano come descrivi più spesso di quanto pensi.

+1 Un po 'meno formalmente, dirò "Sono meraviglioso (e) chi ho?" che sembra un po 'meno duro di "chi sei?".
Con i messaggi di testo funziona in modo simile. "Hey Wildcard, come va?" "Ehi, sto benissimo!" Non ho bisogno di chiedere chi sia a meno che non vogliano qualcosa. : D
"la formulazione della domanda fa sapere al 99% che non riconosco la loro voce" Davvero ?? Sembra una cosa abbastanza normale da dire alle persone che conosci.
#3
+15
user541686
2017-08-31 00:45:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Chi è questo?" dovrebbe essere abbastanza neutrale e comprensibile.

Possibili varianti: "Mi dispiace, chi è questo?" , "Mi dispiace, con chi parlo?"

Sono d'accordo con questa risposta. Indipendentemente da come lo vesti, continuerai a chiedere chi è l'altra persona quando si aspettano che tu lo sappia già. Il messaggio è lo stesso, a meno che tu non finga di saperlo. A condizione che il tuo tono di voce sia ragionevole, non puoi aspettarti di controllare la reazione dell'altra persona a questo, e non è tua responsabilità provare.
Siamo sei fratelli, e sembra che ognuno di noi chiami la mamma e dica "sono io!" Poi dice: "chi è allora?" e nessuno di noi si offende.
@RedSonja: Suppongo che tua madre riconosca che è uno dei suoi figli che chiama, giusto? Non è che lei pensi che tu sia un estraneo, vero?
Ehi, grazie per la risposta! Puoi spiegare esattamente * perché * pensi che questa sia una buona idea? Perché dici di seguire questa linea di condotta? Qual è il processo di pensiero dietro questa risposta? Allo stato attuale, si tratta essenzialmente di un "Prova questo!" risposta. [Richiediamo] (https://interpersonal.meta.stackexchange.com/a/191/31) che le risposte forniscano una sorta di spiegazione del motivo per cui suggeriscono questa soluzione e, sfortunatamente, al momento questa risposta non viene visualizzata fare quello.
@ArwenUndómiel: Ho già spiegato - penso che sia una buona idea perché "Chi è questo?" è * abbastanza neutrale e comprensibile *.
#4
+4
user4668
2017-08-31 00:35:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non credo proprio che tu debba fare nulla. Iniziare una conversazione senza nemmeno un semplice saluto, anche tra conoscenti stretti, e soprattutto al telefono, è fuori dalla norma. Il problema era con il chiamante e non con niente di quello che hai detto.

Un'espressione più comune nel tuo scenario sarebbe "Chi è questo?" invece di "Chi sei?" poiché quest'ultimo può suonare accusatorio.

#5
+2
Tycho's Nose
2017-08-30 19:43:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi anche evitarlo, mi chiedo. Pensavo che alla fine avresti dovuto fare quella domanda.

Forse avresti potuto provare a fingere di sapere chi fosse chiedendole semplicemente come stava e parlare di te fino a quando qualcosa, una specie di indizio ti ha aiutato a ricordarla.

Ma sì, dopo aver letto la risposta di Bradley potresti semplicemente dire che hai un nuovo telefono che era vero, quindi non c'è molto altro da aggiungere.

#6
+2
Иво Недев
2017-08-31 12:27:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non evitarlo, mantieni invece la conversazione esattamente come l'hai avuta!

Anche in casi come "Ciao è questo uomo mascherato?" chiedi di nuovo "Chi è questo?"

Questa volta sei stato fortunato perché era un tuo vecchio amico, ma la prossima volta potrebbe essere un truffatore: non è una truffa molto conosciuta ma che mi terrorizza è tutto ciò di cui hanno bisogno è una tua risposta positiva: Allora : "È questo ..." Tu: "Sì, lo è .." per mettere un forte addebito sul tuo telefono e poi dimostrare che sei d'accordo (ovviamente modificando la registrazione ma essenzialmente ti fanno dire di sì ". accetti di avere questo addebito sul tuo account ".

È molto meglio affrontare l'imbarazzo che affrontare un addebito di $ 20-50 al mese.

In questi casi mi sono allenato a dire solo "Questo è lui", che evita di dire "sì".
#7
+1
user1921757
2017-09-01 20:38:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualcosa del tipo:

"Ciao sto bene, grazie per averlo chiesto. Mi scuso ma posso chiedere chi sta chiamando?"

Tu stanno rispondendo alla loro domanda ed essendo un po 'amichevoli e coinvolgenti, dicendo che mi scuso ma posso chiedere chi sta chiamando, è solo rispettoso di loro e chiedendo "Chi è questo?" domanda in modo più morbido.

E oltre a qualcuno che chiama dopo 5 anni, devi aspettarti che potrebbe non sapere immediatamente chi sei. Se mi chiamassi, passeresti direttamente alla segreteria poiché non rispondo a numeri che non riconosco.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...