Domanda:
In una conversazione online, va bene usare "ragazzi" per rivolgersi a tutti?
Vylix
2017-08-29 00:16:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In una chat di gruppo online, a volte dico "Ci vediamo più tardi, ragazzi!". Ovviamente non tutti sono "ragazzi". Alcuni sono "ragazze". Ma per efficienza (leggi: pigro), di solito dico solo "ragazzi".

Mi chiedo se questo sia accettabile in una cultura online, soprattutto con lo sciame di nuovi pronomi di genere di cui al momento ignoro.

Dovrebbe richiedere solo un piccolo sforzo per aggiungere "ragazze" alla fine della frase, ma non so come reagire a coloro che preferiscono altri pronomi di genere .

Come informazioni aggiuntive, non so se i partecipanti sono tutti maschi o se sono partecipanti femmine. Siamo tutti solo membri e non ci conosciamo le informazioni personali.

Aggiornamento: inoltre non discutiamo di questioni politiche o delicate riguardanti il ​​genere o i contenuti per adulti.

Mi piacerebbe vedere i dati in questo modo o nell'altro, anche se presumo che potrebbe essere difficile da trovare.
Che tipo di contenuto? In generale, dubito che qualcuno si preoccupi o possa sollevare problemi, a causa dell'anonimato online. Ma se si discute di contenuti per adulti o argomenti controversi di genere, sarebbe un'altra questione.
Essendo un madrelingua inglese non madrelingua, non ho mai pensato alla questione del genere quando usavo frasi come "hey guys!". Impara qualcosa di nuovo qui.
sarebbe interessante - ma impossibile - vedere il rapporto tra uomini e donne che pensano "ovviamente 'ragazzi' è neutrale rispetto al genere!" vs "no, non va bene!" vs un silenzioso "no comment". Vale a dire, la gente - o ragazzi? - che semplicemente non hanno voglia di difendersi costantemente da una marea inesorabile di pregiudizi intenzionali e non intenzionali che esistono indiscutibilmente, ma che sono facilmente dimenticati / ignorati - da alcuni ... beh, ragazzi.
[Domanda MSO correlata] (https://meta.stackoverflow.com/q/334413/3286892).
Ironia della sorte, dovresti conoscere la distribuzione di genere sull'IPS - o sugli elettori su questa questione, in particolare - per vedere davvero se le donne sono offese da questo. E poi probabilmente non sarebbe ancora rappresentativo. Inoltre, qual è l'obiettivo: non offendere nessuno o la maggioranza o qualcos'altro?
[Domanda correlata su lingua e utilizzo inglese] (https://english.stackexchange.com/q/19074/102510).
@Phoenix A causa del tuo background non comune, sono curioso di sapere il tuo feedback riguardo alla posizione del "genere corrispondente all'oratore", nella mia risposta di seguito. Sarebbe molto apprezzato.
Diciotto risposte:
#1
+75
NVZ
2017-08-29 00:28:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Certo, va bene usarlo, ragazzi!

Va ​​bene fintanto che è informale. Lo uso sempre, anche al lavoro tra colleghi di entrambi i sessi. L'ho sentito usare quasi per tutta la mia vita, in ogni città in cui sono stato, a patto che sia informale e sia una folla di lingua inglese.

Evita di usare ragazzi in situazioni formali.

Ragazzi - Oxford Dictionaries

(informale) sostantivo 1.1. persone di entrambi i sessi.
Esempio: "ragazzi volete un caffè?"

NOTA:

Ragazzo non è la stessa cosa di Ragazzi . Ragazzi è comunemente usato per rivolgersi a persone di entrambi i sessi. Guy , d'altra parte, non così tanto. Guy (singolare) è principalmente per uomini.

NOTA 2:

un gruppo di persone possono essere ragazzi, anche se sono tutte donne.

Vocabulary.com

Ulteriori letture: Una dozzina di post su ELU

Penso che "voi ragazzi" (dalla frase di esempio di ODO) sia diverso dai semplici "ragazzi". "Ragazzi" è effettivamente solo un pronome plurale in seconda persona, usato (da chi lo usa) anche quando tutti i destinatari sono donne; ma penso che la maggior parte dei suoi utenti sarebbe ancora sorpresa se (diciamo) "Alcuni ragazzi del lavoro verranno più tardi" risultasse riferirsi a un gruppo di donne.
@ruakh Bene, puoi scegliere qualsiasi altro dizionario quindi: https://en.wiktionary.org/wiki/guys https://dictionary.cambridge.org/dictionary/english/guy https://www.collinsdictionary.com/dictionary / italiano / ragazzi https://www.macmillandictionary.com/dictionary/british/guy
#2
+26
Bradley Wilson
2017-08-29 00:46:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

TLDR ; sì sì va bene salutare le persone in una discussione online con il termine ragazzi, ma rivolgersi alle persone dipenderà dal tuo modo di esprimerti (come indicato di seguito). Non ci sono solo differenze di genere, ci sono anche differenze regionali (ad es. In alcuni posti negli Stati Uniti potrebbe non andare bene, indipendentemente dal sesso). Se vuoi giocare sul sicuro, ovvero un termine universale per la discussione online (per più regioni / culture), "gente" è più formale, ma una buona alternativa.


Il termine "Ragazzi" è generalmente accettato come termine neutro rispetto al genere a seconda del fraseggio. Come potresti chiedere?

Se prendiamo un piccolo approfondimento da How Gender Neutral Is Guys, Really? , troveremo il termine ragazzi per rivolgersi a un gruppo misto di persone è in circolazione da un po 'di tempo.

Questo uso di ragazzi per rivolgersi a un gruppo misto esiste da decenni. È uno dei preferiti della cultura pop, spinto a diventare uno slogan dall'esuberante "Hey ragazzi!" in The Goonies, esso stesso un cenno a The Electric Company.

Ma come ho detto dipende da come viene utilizzato, "Hey Guys" può essere considerato neutro perché ti stai rivolgendo a un gruppo di persone, ma un termine come "Ragazzi" potrebbe venire fuori mentre trascuri le partecipanti di sesso femminile in una tale discussione online.

Dipende. Indirizzi come Hey ragazzi o solo Ragazzi sono ampiamente percepiti come neutrali rispetto al genere; impostare frasi come i bravi ragazzi lo sono meno; usi come quei ragazzi si spostano ancora più sottilmente verso gli uomini; singolare un ragazzo e il ragazzo sono marcatamente maschi. Poi abbiamo cose del calibro di ragazzi e ragazzi e bambole, che contrastano esplicitamente i ragazzi con il genere femminile (e smentiscono il fatto che molte persone non si identificano come nessuno dei due).

Ma non prendi la parola di uno scrittore per questo. Voglio sentire cosa dicono i linguisti al riguardo, più specificamente un linguista femminista sarebbe un buon punto di partenza.

Scritto in Non ti piace essere chiamato "ragazzi"? Avanti, gente! ”:

La scrittrice e attivista femminista Beatrix Campbell è più critica nei confronti dei "ragazzi". Ha detto: "Mi viene in mente la meravigliosa serie TV Getting On quando la dottoressa Moore (Vicki Pepperdine) fa il suo giro di reparto e saluta i giovani dottori disorientati (uomini e donne) come 'signori'. Splendidamente vasino. Chiamare "ragazzi" gruppi misti è anche banale, ma non così bello. C'è, per non dimenticare, un'alternativa perfetta: le persone. "

Ma" le persone "non risolve questo problema linguistico. Non è usato allo stesso modo; c'è una simpatica solidarietà colloquiale con i "ragazzi". "Andiamo, gente" suona brusco. "Andiamo, ragazzi" sembra incoraggiante.

Non sembra di buon auspicio, troppo spesso. Sicuro di dire che ci sono alternative migliori là fuori (forse più sicure).

Qual è il verdetto?

Bene, va benissimo rivolgersi a un gruppo di persone di genere misto (per quanto riguarda salutando) ma non andrei molto oltre, ci sono alternative al termine e dovrebbe essere usato con destriero.

Se mi rivolgo al gruppo, userò personalmente "Hey Guys" o "Hey all" o "Hey everyone". Ma se sto usando il termine come hai descritto nella tua domanda. Direi "ci vediamo dopo, tutti". o "ci vediamo dopo, gente"

Anche la conclusione del secondo articolo ha un finale divertente e si rivolge anche al termine gente.

È davvero un campo minato. Ancora preoccupato per l'insinuazione maschile generica di "ragazzi" e desidera un'alternativa altrettanto informale e calorosa? Siete i benvenuti, gente.

Ulteriori letture :

_ "se vuoi andare sul sicuro," gente "è una buona alternativa." _ Puoi definire cosa significa "sicuro" in questo contesto? Se "sicuro" significa "se non vuoi rischiare di offendere solo persone che non sono uomini", allora "sicuro" rispetto a "ragazzi" è intrinsecamente di genere e la tua conclusione non è coerente con questa affermazione.
@michael Non è così in bianco e nero come quello. Guys esiste da decenni, quindi può essere considerata una norma sociale in alcune culture (sia per uomini che per donne), ma non tutti saranno d'accordo con essa in altre culture, non significa necessariamente offendere. Quindi la gente culturalmente parlando è un'alternativa sicura.
Di nuovo, potresti essere specifico? Quali culture? (Presumendo culture di madrelingua inglese.) Mi dispiace sembrare pedante, ma aiuterebbe ad arrivare al nocciolo della domanda, specialmente per i non madrelingua. A mio parere, "essere al sicuro" significa _non_ usare "ragazzi" come sostituto neutro rispetto al genere per "tutti" o "gente". Sei arrivato alla conclusione opposta, quindi è per questo che ho chiesto chiarimenti.
Potrei aver risposto alla mia domanda di follow-up ("Quali culture?") Da solo, se intendevi dire "regionale" - ci sono chiaramente differenze _regionali_ nell'uso della lingua negli Stati Uniti, come si può vedere nei commenti a questa domanda (linkata). Tuttavia, concluderei comunque che "sicuro" implica _mai_ usare "ragazzi" come neutrali rispetto al genere. https://english.stackexchange.com/questions/11816/is-guy-gender-neutral
@michael non è affatto pendantico, non ne ho tenuto conto quando ho detto "alternativa sicura", capisco cosa intendi ora. .
Sono troppo inglese per usare "gente" e ho lo stesso problema con "ragazzi", quindi ho deciso di "fare capolino". Affabilmente vasino.
@DewiMorgan questa è una cosa "brexit", non è vero ;-) (jk!) ... "folks" è decisamente "europeo" in origine; tuttavia, riferirsi a "genitori" come "gente" è apparentemente l'uso nordamericano https://en.oxforddictionaries.com/definition/folk
#3
+13
HDE 226868
2017-08-29 01:05:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Ragazzi" è spesso usato come neutro rispetto al genere.

Ho deciso di esaminare alcuni dati e sono giunto a conclusioni opposte a quelle della mia risposta originale. Ecco alcune delle cose che ho trovato (a vari livelli di rigore):

  • Un sondaggio di Mic :

    1.528 ragazzi di età compresa tra i 18 ei 44 anni hanno rivelato che mentre il 71,8% delle persone "spesso" utilizzava "ragazzi" per riferirsi a gruppi di genere misto, l'88,1% "raramente" o "mai" si è riferito a gruppi misti da donne generiche come "ragazze", "ragazze" o "signore".

    Il post del blog consiglia di non usare "ragazzi ", a proposito; sembra che "ragazzi" sia ancora usato più spesso delle parole generiche femminili.

  • Un sondaggio esclusivamente online:

    La cosa principale che trovo interessante qui è come le donne e gli uomini percepiscono queste parole in modo diverso: circa il 50% degli uomini (+ altri) pensa che "ragazzi Java" sia neutrale rispetto al genere, mentre solo il 25% di le donne lo fanno. C'è una divisione simile per "Python guy" e "Erlang guy".

    Il grande valore anomalo qui? Il caso in cui "ragazzi" viene utilizzato per rivolgersi a un gruppo di persone (dello stesso sesso o misto). In questo caso, sia le donne che gli uomini lo percepiscono come neutro rispetto al genere.

  • Tesi di laurea di Kerry Bodine, supervisionato da Douglas Hofstadter:

    In generale, Experiment One suggerisce che "ragazzi" non evoca più immagini di un genere o dell'altro. Inoltre, la scoperta dell'unica storia che ha prodotto risultati significativi indica che le aspettative di trovare immagini più maschili associate a "ragazzi" sono infondate.

Queste sono solo pochi risultati. Il punto è che molte persone di tutti i sessi percepiscono "ragazzi" in questo tipo di utilizzo come neutrali rispetto al genere, sia nella vita reale che in ambienti online.

#4
+10
Em C
2017-08-29 00:29:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che "ok" dipenderà dal gruppo. Alcune persone considerano i "ragazzi" usati in questo modo come neutrali rispetto al genere, altri sfidano questo concetto, altri ancora sono offesi da un'ipotesi di genere. Se vuoi essere prudente, usa un'alternativa neutra rispetto al genere.

Ad esempio, "tutti" e "gente" si adattano bene alla tua frase di esempio. Puoi anche lasciarlo del tutto e dire semplicemente "Ci vediamo più tardi!"

Qualunque cosa tu scelga, ti suggerisco di sceglierne una e di seguirla. Man mano che lo usi sempre di più, diventerà istinto e nessuno penserà che suoni strano. Ho un paio di amici su Internet che hanno adottato nomi collettivi atipici, ad es. "Ci vediamo dopo, gattini!". Potrebbe sembrare strano a chiunque altro, ma dal momento che lo dicono in modo così naturale, è solo una parte carina e bizzarra della loro personalità.

#5
+7
Benjamin Gruenbaum
2017-08-29 17:55:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi chiedo se questo sia accettabile in una cultura online, specialmente con lo sciame di nuovi pronomi di genere di cui attualmente ignoro.

Internet è un posto importante e non esiste una "cultura online", l'idea migliore per comunicare chiaramente in una comunità online è:

  • Aggirarsi un po 'e vedere che tipo di linguaggio usano le altre persone.
  • Scopri cosa è appropriato o non è appropriato nella chat room.
  • Se sbagli, fai attenzione.

Per esempio: l'utilizzo di "Guys" è completamente a posto nella chatroom JavaScript di Stack Overflow, ma non è il caso ovunque:

#6
+6
user1760
2017-08-29 02:32:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dal punto di vista di una donna in età pensionabile, sì, va bene chiamare un gruppo misto "ragazzi". (Ulteriore ID culturale: Boswash Corridor, Stati Uniti, classe media, soci tutti altamente istruiti .)

Inoltre, viaggiando negli Stati Uniti occidentali, posso attestare che se io, come donna in un gruppo misto, avessi obiettato a essere chiamata "voi ragazzi" da un cameriere, sarei morta di fame a morte.

Nel mio sottogruppo culturale, non chiameremmo un gruppo di donne ragazze , la gente è semplicemente troppo popolare, ma ragazzi va bene. Tra le donne con cui gioco a tennis, a volte ci chiamiamo ragazzi e talvolta donne , ma non ci chiamiamo mai ragazze . Una donna farebbe riferimento alla sua famiglia , ma mai alla sua gente .

Conclusione: usa ragazzi , ma se una donna nel gruppo si oppone, scusati e non farlo di nuovo con quel gruppo. Non utilizzare mai ragazze . Anche negli Stati Uniti esistono ampie differenze di lingua che dipendono dall'età, dalla geografia e dall'istruzione.

#7
+4
Dewi Morgan
2017-08-31 01:04:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il termine "ragazzi" è un regionalismo, utilizzato per indicare "un gruppo di persone" in gran parte degli Stati Uniti e (perché Hollywood) sempre più in tutto il mondo di lingua inglese.

Nel Regno Unito , poche comunità ti smentiranno per il termine "ragazzi", sottintendendo che il gruppo è effettivamente composto da manichini progettati per essere bruciati su un falò; negli Stati Uniti, pochi ti sgrideranno per aver insinuato che sia composto da maschi.

Ci sono alcune sottoculture online che si oppongono a regionalismi di genere come questo - e parlando di regionalismi, non so perché, ma questa classe di comunità sembra essere una cosa molto californiana. Non sono una cosa di sinistra, però: dubito fortemente che lo incontrerai mai in una comunità con sede ad Austin, per esempio!

In generale, però, qualsiasi sottocultura online che abbia un la politica di svergognare qualsiasi termine di discorso regionalizzato come "voi ragazzi", "ragazzi", "gente", "ragazzi" o "voi tutti" è discriminatoria, sgradevole e tossica: tali comunità devono essere evitate e censurate.

Queste comunità saranno tipicamente eccezionalmente elitarie, ma spesso affermeranno che le politiche sono lì per cercare di "ridurre la discriminazione": il vero scopo ed effetto effettivo, tuttavia, è quello di alienare, esternalizzare e scacciare coloro che non lo fanno pronuncia gli shibboleth appropriati. Questo a sua volta ha un effetto agghiacciante sul discorso casuale.

Uno dei segni affidabili di una comunità online amichevole è che il discorso regionale sarà in tutti i casi accolto e ampiamente accolto, e questo può anche essere rappresentato in modo ufficiale politiche che richiedono tolleranza linguistica.

Le differenze linguistiche e le confusioni sui termini che sono offensivi a livello regionale, non solo sono tollerate, ma discusse con gioia delle differenze, piuttosto che offese; il significato inteso dal parlante ha sempre la priorità sull'etimologia, offensivo o altro.

Quindi la gente riderà di come "una pacca sulla spalla" sia notevolmente più offensivo nel Regno Unito, senza censurare la persona che l'ha detto in primo luogo.

Tali pratiche incoraggiano fortemente le persone a esprimere la loro diversità, per sentirsi liberi di esprimersi comodamente come un discorso casuale e, a sua volta, stimola il coinvolgimento della comunità da parte di coloro che non sono "la prima lingua inglese".

Se qualcuno intende offendere, può farlo semplicemente anche usando parole che non portano un bagaglio etimologico o fonetico negativo; "non riesci a capire l'uso comune dell'inglese, che si riflette male sia su di te che sui tuoi insegnanti."

E le persone possono usare le parole con questo bagaglio negativo in modi non offensivi: "L'azienda indennità pasto è diventata un bambino di catrame . Chiamami mascalzone , ma userò i soldi per froci e un picnic per i ragazzi invece! " (sebbene poiché questa frase è stata deliberatamente creata per avere un'alta densità di termini potenzialmente offensivi, quindi potrebbe essere presa come un troll deliberato). Ogni comunità che si offende isolatamente per una qualsiasi di queste parole, è certamente una comunità da evitare.

In breve: se provoca offesa, meglio evitare la comunità offesa.

Se preoccupato, scegli un altro termine: in caso di dubbio, mi piace usare "peeps".

#8
+3
Jay Anderson
2017-08-29 04:05:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Ragazzi" si riferisce ai maschi (vedi questo, definizione principale come maschio e questo). Il problema generale è che gli inglesi la lingua non ha un pronome plurale di seconda persona universale distinto dal pronome singolare "tu". L'uso di una frase colloquiale come "ragazzi" è soggetto a connotazioni negative basate sulle origini e sulla storia della frase. Nella tua citazione originale, consiglierei di dire "Ci vediamo più tardi" o "Ci vediamo più tardi".

#9
+2
Tom Au
2017-08-29 18:53:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il termine "ragazzi" può essere considerato genere neutro in contesti, come questo, che supportano tale interpretazione.

Quindi va bene che tu usi "ragazzi "per rivolgersi a" persone "in questo contesto.

#10
+2
Cort Ammon
2017-08-29 20:30:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È una frase difficile su cui dare consigli. Mi sento a mio agio nel dire che la vasta maggioranza degli individui non ha problemi con un gruppo misto che viene chiamato "ragazzi". È uno schema linguistico che ha centinaia, se non migliaia, di anni ed è apparso in molte lingue. In effetti è uno degli esempi utilizzati per sottolineare che le lingue si evolvono per fare ciò che vogliono, non per seguire le regole. Le regole grammaticali seguono la lingua, non il contrario. L'accordo di genere è una regola che è stata inventata per descrivere le lingue che avevano tratti comuni che collegavano la parola che usi ai genitali dell'individuo.

Tuttavia, nell'attuale ambiente culturale, c'è una minoranza che viene offesa vocalmente da tali parole. Considerano incredibilmente offensivo che la parola "maschile" prevalga su quella "femminile" (non importa che le parole maschili e femminili siano "regole" create per descrivere la lingua, non regole per definirla), e che tale comportamento sia così onnipresente che noi non pensarci nemmeno.

Quindi dipende davvero da te e dal tuo gruppo. Se ti trovi in ​​un ambiente in cui sei disposto a offendere coloro che si offendono facilmente, sarà ragionevole usare espressioni molto ben accettate come quelle che usano "ragazzi". Se desideri accontentare tutti, potresti provare a utilizzare alcuni degli altri suggerimenti come "gente" o "tutti", ma corri il rischio di offendere un gruppo dalla pelle ancora più magro: quelli che si offendono che il primo gruppo è offeso per lingua. Alcuni ritengono offensivo qualsiasi tentativo di modificare la lingua inglese per costringerla a essere più "neutra rispetto al genere" e il più delle volte questo significa che si innescano su tutto tranne le espressioni colloquiali più standard.

Una soluzione che riesce a evitare di offendere tutti in molte situazioni è abbandonare completamente la parola. Invece di dire "Ci vediamo dopo, ragazzi!" dì semplicemente "Ci vediamo più tardi!" L'aggiunta di "ragazzi" è in realtà ridondante e serve solo a sottolineare l'idea che stai pensando a quegli individui specifici mentre scrivi / parli. Ci sono casi che sono più difficili, specialmente quando riguardano i pronomi, ma in molti casi semplicemente non hai bisogno di una parola.

Oppure puoi semplicemente operare solo in cerchi che usano il cinese. Il cinese è un esempio di una lingua che non ha parole fortemente di genere. La maggior parte dei loro pronomi sono già neutri rispetto al genere, quindi la maggior parte di queste situazioni difficili scompare! Sono sicuro che questo è molto poco pratico, ma volevo indicarlo come un esempio moderno di una lingua che non ha bisogno di genere grammaticale. Le regole seguono la lingua e il cinese semplicemente non aveva bisogno di quella regola!

#11
+2
Stilez
2017-08-30 00:08:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I ragazzi sono probabilmente un po 'a posto, ma è meglio evitarli , poiché almeno alcune persone riterranno un atteggiamento di genere (quindi anche esclusivo), abbastanza ragionevolmente.

Ragazzi e ragazze sicuramente non va bene (sia binario che evidenzia il sesso che non è effettivamente rilevante).

Formulazioni alternative per il saluto "Ciao ______!" :

Gente. Tutti. Amici. Banda. Squadra. Compagni di
tossicodipendenti / pazzi / giocatori / Trainspotters / qualunque cosa.

#12
+1
Sean C.
2017-09-03 20:02:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È una microaggressione.

Usare un nome collettivo maschile per riferirsi a un gruppo implica che pensi che il membro "predefinito" del gruppo sia maschio, e tutte le eccezioni sono Non è abbastanza importante per te da rompere le tue abitudini e utilizzare un termine più accurato e inclusivo.

In isolamento, questo "non è un grosso problema". Non è un abuso, non è un insulto, non è un'esclusione deliberata e consapevole. Ma le microaggressioni avvengono tutto il giorno, ogni giorno, da mille fonti diverse, e prese insieme formano un estenuante rumore di fondo al ritmo di "se non sei maschio, non sei uno di noi".

Il motivo per cui è considerato socialmente accettabile è perché le persone che ne sono infastidite non vogliono parlare. Corrono il rischio di essere etichettati come "abrasivi" o "arroganti", e anche se tu ti fermi, la loro vita non migliorerà sensibilmente finché tutti non si fermeranno.

Nessuno ti chiamerà, ma puoi fare di meglio.

#13
+1
saswanb
2017-08-30 08:45:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ottima domanda, e il fatto che tu la chieda suggerisce che forse una vocina interiore dice che potrebbe esserci una scelta migliore. I forum online sono spesso dominati da persone che trovano il termine "ragazzi" perfettamente naturale e giustificabile, come evidenziato da molte altre risposte. Come non membro di questa persuasione, posso dirti quando sei l'unico [qualunque cosa] nella stanza, essere indirizzato in questo modo tende a evidenziare la tua differenza.

Immagina la situazione inversa: sei l'unico uomo in un grande gruppo di donne e il saluto è Ciao ragazze! Sarebbe strano? L'ho visto accadere ad alcuni uomini ed è molto interessante quanto velocemente si sentano fuori posto oa disagio, tanto più perché è un'esperienza insolita per loro.

Perché non provare a spostare l'ago della civiltà online solo un po ', dicendo invece Ciao a tutti? Siamo tutti persone, esseri umani, anime incarnate, e usare un termine più inclusivo la dice lunga e il minimo sforzo sarà molto apprezzato. "Ciao ragazzi" è solo un'abitudine, che può essere facilmente modificata, e penso che dovrebbe esserlo.

Grazie per avermelo chiesto.

In realtà non sto pensando "potrebbe esserci una ** scelta migliore **". Sto pensando se sarà giusto dire "ragazzi" quando non è chiaro se tutti i partecipanti siano maschi. * Personalmente, * Sono un po 'infastidito dal cambiamento della cultura di più di due sessi e dal modo in cui le persone ora vogliono essere indirizzate oltre al genere classico. Ma li rispetto. Questo è ciò che è importante.
Un modo per mostrare rispetto a una persona è rivolgersi a loro come desiderano essere indirizzati. Personalmente preferisco non essere considerato uno dei "ragazzi".
naturalmente, se fai una simile dichiarazione, lo farò felicemente per te. Tuttavia, in questo contesto, nessuna dichiarazione del genere è stata fatta. Ma ho davvero capito il tuo punto di vista :)
Molto apprezzato, e posso parlare solo per me stesso. Tuttavia, poiché metà della popolazione mondiale non è di sesso maschile e non puoi chiedere a tutti di dirti le loro preferenze specifiche, forse il tuo modo di indirizzo "predefinito" potrebbe essere un pronome senza genere. Questo è ciò che intendo per scelta migliore: un valore predefinito migliore.
#14
+1
Nick Gammon
2017-08-30 17:05:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi chiedo se questo sia accettabile in una cultura online ...

Questo non risponde direttamente alla domanda su "ragazzi", ma se crea problemi se è accettabile o meno, puoi aggirarlo facilmente. Ad esempio:

gtg cya

...

Ci vediamo più tardi (o "Me ne vado ora, ci vediamo (tutti) più tardi ")

...

Cosa fanno tutti? (invece di "cosa state facendo ragazzi?")

#15
  0
Silver Quettier
2017-08-29 18:56:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

TL; DR: Sì, va bene ... se sei un ragazzo!

La tua domanda è una buona opportunità per introdurre l'idea abbastanza recente di sesso corrispondente all'oratore . (Questa è una traduzione letterale approssimativa dal francese "Accord au genre du locuteur" e un inglese migliore di quanto io possa conoscere una traduzione più esatta.)

La posizione che ti offro è abbastanza nuovo e supponente, ma porta i vantaggi di costruire molti ponti tra gruppi altrimenti divisi.

L'intera "regola" della grammatica è:

Quando ci si rivolge o parlando di una persona (o gruppo) di cui il sesso è sconosciuto (o non uniforme nel gruppo), usa pronomi e nomi che sarebbero adatti a qualificare una persona (o gruppo) del tuo stesso genere.

Questo ha diversi vantaggi:

  • Ti consente di rivolgerti a gruppi o parlare di persone sconosciute senza fare supposizioni.
  • Garantisce che in media, si farà riferimento a persone o gruppi di sesso indeterminato con ogni genere, in una proporzione rappresentativa della loro presenza nella popolazione.
  • Non è binario e consente espressioni di altri generi.
  • È un Ti permette di trasmettere il tuo genere in un modo più sottile rispetto a se stessi parlando di te stesso.

Questo particolare ultimo punto è estremamente utile quando l'oratore è spesso misgender.

Due cose da tenere a mente:

  • Quest'ultimo punto va bene e va bene se l'oratore è d'accordo con il fatto che il proprio sesso venga divulgato. Questa "regola" grammaticale potrebbe essere una scelta sbagliata se non è così.
  • Come puoi capire dalla mia frase precedente, credo che spetti a tutti scegliere l'insieme di regole grammaticali secondo cui vivono, almeno riguardo a questi argomenti in evoluzione, purché siano spiegabili e forniscano alcuni vantaggi alla società nel suo insieme.
Quanto è popolare in Francia? In inglese, non ho mai sentito frasi del genere e sarebbe imbarazzante per le mie orecchie di madrelingua inglese avere persone diverse che usano generi diversi per il gruppo.
Trascorro molto tempo con le persone trans + e sono abbastanza sicuro che la maggior parte della minoranza trans + lo troverebbe a disagio nella migliore delle ipotesi. Perché non usare solo un linguaggio neutro rispetto al genere?
Ancora abbastanza raro. Penso che sia una posizione che vale la pena esplorare, anche se sono d'accordo sull'imbarazzo iniziale. Sfortunatamente, in molte lingue, non è neutrale di per sé, o è impossibile da usare tutto il tempo. Ad alcune persone trans o non binarie piace davvero in quanto consente loro di evitare di essere misgender, ma tieni presente che questo è un opt-in e potrebbe non essere una posizione da scegliere tra perfetti sconosciuti.
Aspetta .. quindi se parlo con il mio gruppo di amici va bene che dica "les gars", ma se la mia ragazza si rivolge allo stesso gruppo, va bene che lei dica "les filles"? COMPLETAMENTE nuovo concetto per me, un francese nativo ... quindi non sono sicuro di dove vieni da qui ....
@Patrice Se è un gruppo misto, sì in teoria, anche se non l'ho mai visto usato con "les gars" o "les filles", più con "ils / elles / iels" o nomi di genere, come "les acteurs / les actrices ". Per quanto riguarda la rarità di questa posizione, finora non l'ho mai vista usata al di fuori delle comunità LGBT +.
@SilverQuettier interessante. Sì, "les gars" potrebbe essere un po 'più "quebecer" francese di uno vero e proprio: P. Ha senso che sia principalmente per LGBT +. Spiegherebbe anche perché non conosco ancora quella posizione.
#16
  0
mcalex
2017-08-31 13:54:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono disponibili numerose alternative (adatte alla pigrizia). Utilizza ppl , peeps , y'all o folk come alternative che non si avvicinano nemmeno alle questioni di genere .

Oppure c'è il perenne (australiano?) youse come in: "C youse l8r". Non può essere molto più breve di così.

EDIT: Avrebbe dovuto prima esaminare le altre risposte. Jack Acne mi ha battuto, ma ho aggiunto più alternative.

#17
  0
K Split X
2017-08-29 02:30:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Va ​​benissimo usare ragazzi”.

Se ti senti strano, usa altre parole come

Ok, ascoltate tutti

Ci vediamo più tardi

Se vuoi essere formale, va bene,

"signore e signori, iniziamo la nostra discussione "

#18
  0
Francis Davey
2018-02-22 04:18:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Aggiungere una risposta alternativa per amplificare il tono "dipende" di alcune delle risposte fornite sopra - ad alcuni gruppi di persone non piacerà. Se ciò è probabile con il gruppo con cui hai a che fare è qualcosa che sei in grado di giudicare meglio di noi.

Ma, ad esempio, sono piuttosto più vecchio del gruppo demografico 18-44 e sono anche un Madrelingua inglese britannico. Quando sono cresciuto, i "ragazzi" avevano un tono maschile abbastanza forte. Mentre il linguaggio si evolve, è difficile per me essere considerato un "ragazzo" e non sentirmi di genere in un modo che potrei non avere con un altro termine (qualcuno nel mio dialetto di 20 anni più giovane di me potrebbe aver detto "fa capolino" per esempio ).

Quindi, piuttosto non mi piace. Sospetto che sia più probabile che sia un sentimento condiviso da persone che non fanno parte del gruppo dialettale principale per "ragazzo" in quanto neutro rispetto al genere (altri hanno suggerito un utilizzo negli Stati Uniti) o da persone anziane.

Come sempre questo è un questione di giudizio. È chiaro che molti lo sentono in modo neutro rispetto al genere. Suggerirei comunque di pensare a qualcosa che non sembra strano a nessuno.

Benvenuto, Francis! Dovremmo presumere che tu sia una donna? Conosco sia uomini che donne con il nome "Francis", quindi non ne ero sicuro.
Beh, penso che quasi tutti direbbero che sono un uomo, ma da un po 'di tempo non mi è sembrato che dovesse essere rilevante. Poiché il genere è essenzialmente ciò che gli altri pensano di me, allora immagino che la risposta sia no. Ma io personalmente preferisco non essere di genere. Conosco altri che si identificano come donne che non vorrebbero essere inclusi come "ragazzi" (grosso modo nel mio gruppo demografico) quindi non sono solo io. Non sono un buon punto dati.
@Catija - si spera un commento utile: c'è un uso ragionevolmente coerente in molti luoghi che "Frances" è una donna e "Francis" è un uomo in inglese (questo ovviamente non funziona in altre lingue). Non tutti sono coerenti al riguardo, ma è ragionevolmente ben consolidato. Quindi "Papa Francesco" ma mia zia "Francesca" (e la mia bisnonna e sua madre e cugina e ... molti altri).
Penso che il modo in cui ti identifichi sia in realtà molto importante per la discussione, almeno quanto la tua età. :) È davvero prezioso sapere chi stiamo ferendo quando usiamo determinati termini. Sono donna het / cis e sulla trentina, americana ... Di solito non ho problemi con esso, ma sono certamente curioso di sapere chi ha problemi con esso. Il modo in cui scrivi, sembra che dovremmo presumere che tu * non * sei maschio, motivo per cui ho posto la domanda. Se ti consideri non binario, anche questo è un punto di vista importante.
Grazie per le informazioni! Non avevo mai notato la differenza di ortografia prima.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...