Domanda:
Come accettare le scuse, senza implicare che non ci fossero problemi?
dhein
2017-06-28 11:57:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un uomo più anziano fa irruzione in me. Anche se penso che avrebbe potuto impedirlo, non presumo che avesse cattive intenzioni. Poi si scusa e io voglio accettare le scuse, ma come?

Il solo dire "Va bene" non mi sembra giusto, dal momento che se tutto va bene, non ci sarebbe motivo di scusarlo. Ma non voglio nemmeno sembrare strano o scortese / scortese.

Voglio solo informare quella persona che accetto le scuse senza formularle in un modo che non implichi che lì non era / non è un tipo di problema.

In realtà non c'è nulla che mi infastidisca, ma dire qualcosa del tipo "Va bene" o "Nessun problema" non sarebbe un'opzione per me in una situazione come questo.

Quindi come dovrei comunicare qualcosa che preferibilmente dia la sensazione a quella persona che ho detto "Va bene" sotto i vincoli menzionati in precedenza?

Ho Asperger il che significa che, in questo contesto molto specifico, mi sento a disagio nell'esprimere qualcosa che non mi sembra vero.

Cordiali saluti, non diciamo "Sto avendo Asperger" in inglese. Prova "Ho Asperger", "Mi è stato diagnosticato un Asperger" o semplicemente "Sono nello spettro ASD".
@dhein - no, non è necessario rimuovere il tag [asperger]. Ma le scuse e l'accettazione differiranno notevolmente nei diversi paesi, quindi la risposta cambierà a seconda di dove ti trovi.
Sette risposte:
#1
+41
Crafter0800
2017-06-28 12:06:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A seconda di quanto ti senti a tuo agio nel dirlo, potresti semplicemente dire:

"Grazie, non preoccuparti"

E poi sorridi educatamente.

Non stai dicendo qualcosa di falso perché è stato un incidente e dubito che tu voglia che la persona si preoccupi di quello che ha fatto per il resto della giornata, quindi mi sento come se fosse un'ottima alternativa per "va bene" e spesso dico "non preoccuparti" dopo le scuse, poiché le scuse erano necessarie, ma non voglio che siano angosciati per quello che hanno fatto.

Se ti senti ancora a disagio con "nessun problema" puoi semplicemente dire "grazie" o "grazie" per un effetto simile.

Dire grazie è stato il modo in cui ho preso finora. Ma mi sono sempre sentito come se fossi un po 'condiscendente quando lo facevo. Anche il post collegato ha ritenuto che nei commenti non fosse molto educato, ecco perché ho continuato a preoccuparmi. Penso che l'aggiunta di "non preoccuparti" gli dia un sottotono amichevole (quello che voglio davvero ottenere) Quindi questo è probabilmente esattamente ciò di cui ho bisogno. Aspetterò ancora fino a domani prima di accettare una risposta.
@dhein Questa è davvero una buona idea su SE, aspetta sempre un giorno o due prima di selezionare una risposta, in questo modo puoi avere una gamma più ampia di potenziali risposte da accettare. Accettare una risposta troppo presto è addirittura considerato negativo in alcuni casi.
#2
+13
WeaselADAPT
2017-08-13 07:14:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono lieto di vedere la domanda e le interazioni. Sono (o cerco di essere) uno studente della vita e sento di aver imparato qualcosa oggi.

Suggerisco:

"Sto bene; grazie tu." Se anche lui sembra instabile, potresti chiedere: "Stai bene?"

"Starò (o sto) bene. Non preoccuparti."

[Dopo ogni modo di ridacchiare]: "Buona giornata, signore." Non è affatto importante che tu riconosca le sue scuse, a patto che tu riconosca la persona e ti presenti come non ferita.

Infine, perché si spera che tu sia in questo mondo per molto tempo , potresti prendere in considerazione un'ulteriore analisi del costrutto mentale dietro "Va bene", perché farà parte della tua cultura per il resto dei tuoi giorni.

Analizzalo: va bene. L'urto involontario è avvenuto un attimo fa. Ora, andando avanti, ciò che è importante per i delinquenti accidentali è che STAI OK, che nonostante la loro azione, la vita È OK.

Capisco esso; ti fa sentire nauseato. È come se dicessi: "Va bene, puoi incontrarmi tutto il giorno". Ma ovviamente non va bene così, per niente! Quindi sembra una bugia. Ma non lo è. Perché cambierai il significato del pronome "it", nella tua mente. "It" non sta per il fatto che ti ha incontrato, ma per il tuo status da allora in poi.

Anch'io ho una disabilità e non suggerisco alla leggera concessioni o compromessi ... ma se puoi cambiare come guardi questa cosa, potrebbe davvero aiutarti molto.

Solo questa una cosa, dhein. Cambia solo questa una cosa.

Ma ehi, se non puoi, o scegli di non farlo ... va bene. :)

Dipende tutto dall'utilizzatore delle parole "Per favore" e "Grazie". Questo IMHO è la risposta più completa. Riconoscere le scuse personali con un "Grazie" di accettazione e quindi dare uno stato conciso con esso. Quindi l'aggiunta più gentile è aggiungere preoccupazione per l'altra persona con "Stai bene?".
#3
+11
apaul
2017-06-30 05:13:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anch'io sono nello spettro autistico, a volte capire perché le persone neurotipiche fanno le cose che fanno mi aiuta ad affrontarle ...

Può essere una semplificazione eccessiva, ma per quanto ne so dire " va bene "o" nessun problema "dopo aver ricevuto delle scuse non è la stessa cosa che dire che non c'era motivo di scusarsi.

Almeno in inglese, dire "nessun problema" sembra un modo meno formale per dire "Accetto le tue scuse e non intendo serbare rancore"

Quindi , fondamentalmente frasi come "va bene" o "nessun problema" servono più a informare l'autore del reato che non intendi nutrire rancore, o forse in modo più diretto, che non ti aspetti di avere problemi con lui in futuro .

L'inglese usa molte frasi informali che possono sembrare strane, ma hanno un senso socialmente.

Ad esempio, se qualcuno ti incontra e dice "Mi dispiace, errore mio "e hai risposto" Sì, è stato un tuo errore e accetto le tue scuse. " Probabilmente verrai percepito come scortese, o almeno un po 'passivo aggressivo, per aver detto "sì, è stato un tuo errore".

D'altra parte, dire "Va bene" trasmette più o meno lo stesso significato, ma evita la percezione negativa usando un linguaggio informale.

Se insisti davvero nell'usare un linguaggio formale "Accetto le tue scuse" funziona benissimo, ma la formalità probabilmente suonerà strana alle persone in quanto di solito è riservata a reati molto più gravi.

Grazie per il tuo contributo. Devo dire che quello che mi consigli di fare è quello che sto facendo esattamente nella mia vita di tutti i giorni. Quindi +1 poiché potrebbe essere di aiuto per altri lettori. Mi sono reso conto che non appena ho capito le motivazioni degli altri che fanno qualcosa, sono la persona più piena di tatto al riguardo. Ma il mio problema è che ho difficoltà a capire gli altri finché non ho sperimentato una situazione identica a me stesso. Consapevolmente so come si intende "Nessun problema". Ma c'è sempre quella sottovoce che mi chiede "Ma come puoi sapere con certezza che stai percependo correttamente?"
E poiché io (questo è il motivo per cui l'ho anche etichettato come letterale) quando sono nella loro situazione e mi scuso o scuserei me stesso, mi sento, beh, non a disagio, ma sopraffatto dal ricevere "Nessun problema" come risposta, poiché a volte ovviamente è sembra che ci sia un problema mentre lo dicono, non riesco a capirlo e non so davvero come imitarlo, quindi preferisco rimanere in schemi che conosco .... Se ha senso.
Sì. "Nessun problema" significa che non ci saranno problemi, non che non ci siano stati problemi.
#4
+5
TheTermiteSociety
2017-07-20 03:58:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche a livello puramente letterale, "Nessun problema" non significa che non si sia verificato alcun problema. A meno che non ci sia una buona ragione per presumere il contrario, le persone presumeranno che ti stia riferendo alla situazione attuale (al contrario di un secondo fa, o ogni volta che l'altra persona ha fatto quello per cui si sta scusando).

Quello che dici quando dici "Nessun problema", quindi, è che ora non ci sono problemi. Hanno accettato di aver fatto qualcosa per disturbarti e si sono scusati. Almeno nell'ambito dello scambio verbale (che copre, credo, solo il rapporto tra voi due come persone, piuttosto che necessariamente le conseguenze del loro errore o del loro comportamento illecito oltre a quello) il problema che c'era prima non è più un problema problema.

Personalmente preferisco dire "Nessun problema", in queste situazioni, perché penso che sia una versione meno ambigua della stessa. Stai dicendo loro che riconosci che gli errori accadono e non vuoi che se ne preoccupino.

Ovviamente, tutto questo presuppone che non lo desideri preoccuparti, ma qui sto dando per scontato che non lo chiederesti se lo facessi.

Inoltre, anche se questo potrebbe dipendere molto dalla cultura e / o dalla personalità della persona, Vorrei personalmente sconsigliare "Scuse accettate". Penso che la menzione esplicita delle scuse pone troppa enfasi su di essa e potrebbe essere interpretata come un tentativo di sottolineare che ritieni che abbia bisogno di scusarsi. Certo, potresti sentirti in quel modo, e potrebbe non dispiacere che lo sappiano, ma probabilmente vale la pena tenere a mente che le persone potrebbero vederlo in quel modo, mentre non penso che tu abbia alcun pericolo del genere con "Nessun problema" o "Nessun problema".

Bene, a un livello puramente letterale direi "Questo non è più un problema". Potrebbe sembrare strano, ma come già accennato, non mi aiuta a capire come qualcosa sia socialmente inteso. Questo è tutto ciò che riguarda Asperger, ma importa come posso capirlo per me stesso / spiegarlo. E sono consapevole di come si intende, ma non ha senso per me, quindi mi sento nauseato quando lo dico in questo modo. La tua risposta spiega solo come dovrebbe essere, ciò di cui sono già parzialmente consapevole e nel complesso non sta risolvendo il problema. Mi dispiace tanto per non aver nemmeno votato, ma non vedo alcun aiuto utile in questo.
In tal caso, semplicemente non capisco il problema. Tutta la comunicazione verbale si basa sul presupposto che ciò che diciamo sarà interpretato in un modo specifico dal ricevente. Se la tua interpretazione della frase non corrisponde a quella delle persone intorno a te, devi convincere tutti gli altri a cambiare la loro interpretazione o cambiare la tua. Non ho asperger, però, quindi forse ci sono ostacoli a questo che esistono per te e non per me.
"Non ho Asperger, però, quindi forse ci sono ostacoli a questo che esistono per te e non per me." Esattamente. Questo è anche il motivo per cui ho cercato di chiarire che questo OP e https://interpersonal.stackexchange.com/q/11/32 sono 2 domande distinte, nessuna duplicata. Il fatto è che avere Asperger significa per me che devo lavorare secondo regole che capisco in modo ben definito. Le interpretazioni causano molti problemi ad Asperger. Quindi, se qualcosa è in contraddizione con una regola, devo ignorare la regola e possibilmente costruire su di essa o devo trovare un modo per adattarla alle mie regole.
Un altro problema relativo al modello a quattro lati di Asperger non funziona in quanto funzionerebbe per i neuro-tipici. Abbiamo problemi a inviare e ricevere su qualsiasi altro livello di informazioni fattuali. anche se vogliamo esprimere emozioni mi sento insicuro di averlo trasportato quando non espresso fattuale. E hanno anche problemi a ricevere qualsiasi altro tipo. Quindi una delle mie regole fondamentali per affrontare la vita è essere il più letterale possibile. E dal momento che non posso semplicemente buttare via questa regola (e anche fare un'eccezione non sarebbe di grande aiuto, dato che ho ancora problemi a interpretare) "Non prenderla troppo alla lettera" Non aiuta
#5
+3
Jessica M
2017-08-11 19:41:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se le scuse erano sufficienti per risolvere l'obbligo sociale dell'uomo per essersi imbattuto in te, "Nessun problema" è la scelta migliore. Dice semplicemente che non c'è bisogno di ulteriori discussioni o interazioni al riguardo. L'uomo non dovrebbe preoccuparsi che ci sia qualcos'altro che deve essere fatto.

Potresti anche mostrare preoccupazione per lui. "Sto bene. Stai bene?" - È possibile che abbia fatto irruzione perché ha perso l'equilibrio o si è fatto male durante il processo?

#6
+2
user541686
2017-09-01 12:23:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, il "esso" in "Va bene" non si riferisce al problema . Si riferisce alla angoscia risultante.
Quindi l'affermazione "va bene" è vera al 100%: stai d'accordo con l'angoscia, altrimenti non perdoneresti.

Detto questo, la mia linea di riferimento è

Nessun problema!

poiché dice loro che nessuno di voi deve preoccuparsi sul problema (che entrambi comprendete).

#7
+1
Glurth
2018-11-17 22:41:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta che do quando ho voluto, e sento di meritare, le scuse:

"Grazie, lo apprezzo."

Mi piace perché afferma che la nostra relazione rimane intatta, ma implica che non mi va bene quello che hanno fatto: non dovrebbero semplicemente dimenticarsene, piuttosto, era un problema e Non voglio che lo facciano di nuovo.

Stranamente, questa implicazione funziona solo perché il metodo standard di accettare le scuse è "soffiarlo via", come descritto in La risposta di TheTermiteSociety.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...